Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Vistidall’albero. Lo strano caso del faldone di Eller Vainicher

Letto 327 volte

Luca Eller Vainicher
Luca Eller Vainicher

Siamo molto incuriositi, e non siamo i soli, dal faldone che l’assessore Luca Eller Vainicher porta sempre con sé nelle conferenza stampa e alle sedute del Consiglio Comunale o della Commissione Bilancio.

Ci chiediamo cosa contenga, anche se questa domanda può apparire banale. Cosa potrebbe mai contenere se non documenti contabili e stampe di una delle 34 versioni del previsionale 2015 (in realtà al momento sono 5, ma visto come stanno andando le cose ci portiamo avanti con il lavoro).

Un fatto è certo: il faldone, almeno a giudicare da quanto abbiamo potuto vedere e da quanto ci riferiscono persone informate dei fatti, non è mai stato aperto. Potrebbe quindi contenere di tutto, non solo, o forse per niente,  documenti contabili.

Si sono formulate in queste settimane le ipotesi più diverse, alcune in verità strampalate, e noi per dovere di cronaca vogliamo riportarle. Qualcuno sostiene che dentro il faldone ci siano le figurine Panini dei giocatori della Fiorentina a partire dalla stagione 1968/69, quando la squadra viola si laureò campione d’Italia.

Pare anche che Eller sia stato sorpreso una volta con i testi delle canzoni del famoso cantante fiorentino Enzo Ghinazzi in arte Pupo, scritti di suo pugno e quindi di inestimabile valore, ma manca la prova che i fogli provenissero da quel  faldone. Più probabile appare che all’interno si trovino i discorsi del premier Matteo Renzi e le cartoline che ancora adolescente inviava dalle sue gite scolastiche.

Altri sostengono che potrebbe contenere descrizioni della mucca di razza chianina (nota ai più per essere quella da cui provengono le bistecche fiorentine) con tagli e suggerimenti sui modi per cucinarli a cura dell’onorevole Denis Verdini, esperto della materia. C’è poi qualcuno, pochi ma autorevoli, che avanza un’ipotesi suggestiva, cioè che il faldone sia per Eller Vainicher una sorta di oggetto transazionale.

La classica coperta di Linus, l’orsacchiotto o il modellino di automobile che i bambini portano sempre con sé e che di solito abbracciano prima di addormentarsi. Ma noi ci sentiamo di escludere che Eller Vainicher si addormenti tenendosi stretto al faldone. Prima o poi sarà aperto e a quel punto si svelerà l’arcano. Nel frattempo, se dovessimo venire a conoscenza di altre ipotesi ve le racconteremo. Non ci resta che aspettare e nel frattempo auguriamo a tutti voi una buona giornata dall’albero.