Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Trapani. Sequestrano una discarica e scoprono una piantagione di canapa

Letto 192 volte

Guardia di Finanza Marijuana (5)Durante il sequestro di una discarica abusiva di rifiuti pericolosi, nei paraggi i finanzieri hanno scoperto una piantagione di canapa indiana.

E così, nei giorni scorsi, i finanzieri della Tenenza di Alcamo hanno denunciato cinque persone alla Procura della Repubblica di Trapani per reati ambientali, mentre un quarantenne dovrà rispondere anche della coltivazione di canapa

Le indagini delle Fiamme Gialle, svolte con l’ausilio dei funzionari dell’agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA) di Trapani e del personale del Comune di Alcamo, hanno consentito di individuare e sequestrare la discarica. L’area privata di circa 2 mila e 500 metri quadri era opportunamente recintata e interamente adibita a discarica di rifiuti pericolosi, in prevalenza amianto miscelato a materiale da risulta.

“L’operazione, frutto di intensa attività di controllo del territorio – spiegano dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza –  ha consentito di porre termine alle azioni di scarico di rifiuti in un’area densamente abitata, scongiurando l’inquinamento del suolo e conseguentemente delle falde acquifere”.

Durante il sequestro, nei pressi della discarica, i finanzieri hanno scoperto tra la fitta vegetazione una piantagione di canapa indiana. I militari erano stati insospettiti della presenza di un sistema di irrigazione nascosto nel manto erboso e , dopo essersi addentrati in un percorso impervio e scosceso, hanno localizzato cinquanta piante di altezza variabile tra 1,5 e 2 metri.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.