Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Tenta di uccidersi alla stazione FS di Barcellona PG, un finanziere gli salva la vita

Letto 10589 volte

MESSINA. Vivo grazie all’intervento di un finanziere barcellonese che gli ha impedito di uccidersi.  È successo oggi nella stazione FS di Barcellona Pozzo di Gotto. Gaetano Arcoraci, in forze alla Compagnia della Guardia di Finanza di Villa San Giovanni, stava aspettando il treno delle 14 per recarsi al lavoro, quando le urla di una ragazza lo hanno fatto voltare verso un altro binario, sul quale si era disteso un uomo con il chiaro intento di uccidersi.

Il finanziere è intervenuto immediatamente e con l’aiuto di un ragazzino è riuscito a immobilizzare l’aspirante suicida, un barcellonese di 47 anni, che lottava per portare a termine il proposito di uccidersi.

Dopo averlo bloccato, il finanziere ha chiamato la PolFer, che ha competenza nell’area FS. Per il 47enne è stato poi disposto un TSO, il Trattamento Sanitario Obbligatorio, ed è stato ricoverato nel reparto di Psichiatria del Policlinico di Messina.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.