Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Teatro. Gli allievi di Daniele Gonciaruk al Monte di Pietà con “Sogno di una notte di mezza estate”

Letto 434 volte

Dopo il successo di Shakespeare Horror Story. Il tradimento, messo in scena al Forte San Salvatore, la Scuola Sociale di Teatro di Daniele Gonciaruk torna sul palco (ma questa volta al Monte di Pietà e fino al 29 luglio) con Sogno di una notte di mezza estate. Archiviati i drammi e i toni violenti del primo spettacolo, con il secondo testo del Piccolo Festival Shakespeariano si gioca sui toni leggeri della commedia e del grottesco ed è più evidente la struttura da saggio di fine anno. Gli allievi di Gonciaruk hanno dimostrato di essere un gruppo molto ben affiatato e coeso. Per alcuni la recitazione è un hobby, per altri c’è forse il sogno di farne una professione (in questo caso occhio alla dizione, al momento la cadenza messinese se la può permettere solo il bravissimo Nino Frassica), ma tutti si sono impegnati per dare il meglio di sé. Sul palco Sergio Foscarini (Teseo), Doriana Garufi (Ippolita), Andrea Cinturrino (Oberon), Renato Sanfilippo (Titania), Marco Dell’Acqua (Puck), Alessandro Santoro (Lisandro), Antonio Previti (Demetrio), Emanuela Ungaro (Ermia), Fabiana D’Urso (Elena), Rosario Cuscinà (Egeo e Beccuccio), Mara Giannetto (Filostrata), Enza Ciacchella (Zeppa), Gaetano Citto (Rocchetto), Gaetano Mazza (Zufolo e Ciliegino), Anna Bellinghieri (Incastro), Eleonora Cicciò (Agonia), Maria Laganà (Seme di Senape), Daniela Orlando (Fagiolino), Rosalba Orlando (Fior di Pisello) e Giusi Piccione (Ragnatelo).