Terremoto1908. Il Piano Borzì e la ricostruzione dopo la tragedia

MESSINA. Il terremoto del 1908 distrusse molti degli edifici storici di Messina, cancellò una fetta sostanziale del locale ceto imprenditoriale, culturale e politico e alterò in maniera irreversibile la vocazione prettamente mercantile della città. Molto si discusse, nei giorni dopo la tragedia, delle risorse finanziarie necessarie e delle modalità più opportune

Leggi tutto

Terremoto1908. Messina e l’Eldorado già finito all’inizio del XX secolo

MESSINA. L’abolizione del porto franco, l’acuta depressione dell’economia internazionale, la crisi politica con i clericomoderati alla guida della cosa pubblica, trasformano profondamente la città che già in precedenza, nel XVIII secolo, aveva dovuto affrontare i segni della rivolta antispagnola. ”All’inizio del Novecento Messina era una città che stava pian piano

Leggi tutto

Terremoto1908. L’inferno per 37 secondi e poi l’oblio della memoria

MESSINA. Il 27 dicembre del 1908 iniziò come tutti gli altri giorni anche a Messina. Nessun segno premonitore, nessun avvertimento particolare. Solo il clima delle festività natalizie. Che per chi non aveva problemi economici si traduceva in feste e balli e per tutti gli altri in un momento di tregua e

Leggi tutto

Terremoto1908. Lotta di classe a Messina e analisi del declino

MESSINA. Agli albori del Novecento borghesia imprenditoriale e lavoratori si cimentavano con due sfide complementari, che i tragici evento del terremoto del dicembre del 1908 interruppero tragicamente. Intorno al porto di Messina, alle attività agrumarie e in generale all’import-export delle produzioni siculo-calabresi era cresciuta nella fine dell’Ottocento una classe imprenditoriale attiva

Leggi tutto

Terremoto1908. Il calcio a Messina, una passione antica importata dagli inglesi

MESSINA. Il secolo breve, anche per Messina, è stato segnato da una storia tra le storie, quella del calcio. E nella città dello Stretto le vicende di questo sport si intrecciano con quelle locali sin dagli inizi del Novecento. Il football è un gioco inventato dagli inglesi diversi secoli prima. Così, tutte le città

Leggi tutto

Terremoto1908. La paura ancestrale dei messinesi

MESSINA. Ho sempre avuto una paura ancestrale per il terremoto, come molti messinesi, in una terra ballerina come la nostra. Una questione di Dna probabilmente, come le difese immunitarie che, a quanto pare, abbiamo sviluppato oltre misura nell’area dello Stretto, per contrastare gli effetti nocivi del gas radon sprigionatosi dopo

Leggi tutto

Terremoto1908. Quando il Parlamento votò la ricostruzione di Messina

MESSINA. Subito dopo il terremoto del 28 dicembre 1908 la stragrande maggioranza dell’opinione pubblica chiedeva di cancellare Messina e farne una testa di ponte delle Ferrovie. Solo l’ostinazione di un pugno di politici messinesi sopravvissuti al sisma bloccò questo progetto e il 12 gennaio 1909 il Parlamento italiano votò il

Leggi tutto

Terremoto1908. Il ricordo dei discendenti dei sopravvissuti

MESSINA. L’alba del 28 dicembre 1908 cancellò intere famiglie. Molti dei superstiti preferirono lasciarsi per sempre alle spalle quel carico immenso di dolore e trasferirsi altrove per provare a ricominciare. Ma ci fu anche chi scelse di restare a Messina, a dispetto di tutto. Quelle che raccontiamo in questo articolo,

Leggi tutto

Terremoto1908. Messina alla ricerca della memoria perduta

MESSINA. All’indomani del terremoto l’opinione generale era quella di cancellare per sempre Messina e di lasciarla solo come testa di ponte ferroviario. Solo l’ostinazione di pochi politici messinesi sopravvissuti bloccò questo progetto e il 12 gennaio 1909 il Parlamento votò il finanziamento per la ricostruzione della città. A Luigi Borzì fu

Leggi tutto