Lamorgese vs De Luca, il Consiglio dei Ministri annulla l’ordinanza del sindaco di Messina

ROMA. Dando prova di una celerità degna di ben altra causa, il Consiglio dei Ministri ha annullato l’ordinanza del sindaco di Messina Cateno De Luca in merito all’obbligo di registrarsi 48 ore prima sul sito del Comune prima di attraversare lo Stretto. Non tenendo evidentemente conto dei 300.000 rientri in

Leggi tutto

Braccio di ferro sullo Stretto, il sindaco De Luca al ministro dell’Interno Lamorgese: “Inutile e dannosa persecuzione nei miei confronti”

MESSINA. Il sindaco Cateno De Luca all’attacco contro il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e la decisione di stoppare la banca dati on line attivata per chi vuole attraversare lo Stretto per arrivare in Sicilia. “Abbiamo appreso dalle agenzie di stampa che oggi ci sarà la riunione del Consiglio dei Ministri

Leggi tutto

Emergenza coronavirus Messina, nuova ordinanza. De Luca: “Basta con gli sbarchi indiscriminati. Prenotazione 48 ore prima”

MESSINA. L’ultimatum al Viminale è scaduto e il sindaco Cateno De Luca passa all’attacco. Stop agli sbarchi indiscriminati, da mercoledì prossimo cambiano le regole. Ormai è scontro aperto con il ministro Luciana Lamorgese e il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci. “Basta con gli sbarchi indiscriminati! -tuona De Luca sulla

Leggi tutto

Oggi Matteo Salvini difende Cateno De Luca contro il ministro Lamorgese, ma nel 2017…

“Uno difende (coi modi disponibili) i suoi cittadini, l’altra produce moduli e burocrazia (e denuncia il sindaco per vilipendio). Noi stiamo col sindaco!”. Così oggi il leader della Lega Matteo Salvini, intervenendo sullo scontro tra il sindaco di Messina Cateno De Luca e il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, risentita per

Leggi tutto

Insulti al ministro dell’Interno, Lamorgese denuncia il sindaco di Messina

MESSINA. “Parole gravemente offensive, vilipendio alla Repubblica”. Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha denunciato il sindaco di Messina Cateno De Luca, ritenendo i suoi comportamenti “censurabili sotto il profilo della violazione dell’articolo 290 del Codice penale (vilipendio della Repubblica, delle Istituzioni costituzionali e delle Forze armate)”. Una decisione, quella della

Leggi tutto