Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Sicilia. Scandalo Confindustria, respinta la richiesta di dissequestro dei legali di Montante

Letto 416 volte

antonello_montante_confindustria
Antonello Montante, presidente Confindustria Sicilia

Respinta dal Tribunale del Riesame di Caltanissetta la richiesta di dissequestro dei documenti e del materiale informatico requisiti a casa del presidente di Confindustria Sicilia Antonello Montante, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa.

Per i magistrati il ricorso dei legali di Montante, che è anche vicepresidente nazionale dell’associazione datoriale, è inammissibile, anche se per i dettagli delle motivazioni della decisione si deve aspettare che il provvedimento sia depositato.

I documenti sequestrati, che ricostruivano minuziosamente tutti i rapporti di Montante con magistrati, politici ed esponenti dell’antimafia e delle forze dell’ordine, sono stati scoperti durante una recente perquisizione nell’abitazione a Serradifalco, in provincia di Caltanissetta, del presidente di Confindustria Sicilia.