Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Recupero crediti, Cardile: utilizziamo gli ex Maggioli

Letto 112 volte

Utilizzare i 15 lavoratori della Maggioli per dare nuovo impulso al recupero dei crediti dovuti al Comune di Messina, dando loro le stesse opportunità previste per gli ex Feluca.

Il consigliere comunale Claudio Cardile (Felice per Messina) ha inviato una richiesta di incontro al sindaco Renato Accorinti, all’assessore al Bilancio Guido Signorino e al segretario generale Antonio Le Donne per discutere del futuro degli ex dipendenti della società cui nel 2002 fu affidato il lavoro di rilevazione e accertamento dei tributi locali per Palazzo Zanca.

“Da allora -ricorda Cardile- si susseguirono una serie di rinnovi di contratti a termine intervallati da false promesse e vane aspettative, La vertenza Maggioli si trascina ormai da anni senza una soluzione definitiva nonostante le fumose proposte che nel tempo si sono succedute. Non ultima la costituzione di una nuova società partecipata di riscossione tributi, la Zancle Spa, la cui costituzione fu approvata dal Consiglio Comunale nel 2007”.

Nel Piano di Riequilibrio proposto dall’amministrazione Accorinti è previsto il recupero di 40 milioni di euro di tributi evasi e in meno di 5 anni i dipendenti della Maggioli portarono nelle casse comunali 35 milioni di euro. 

“Recentemente il segretario generale Le Donne ha firmato un provvedimento con il quale ha affidato ai 16 lavoratori ex Feluca le attività di accertamento e incremento delle entrate comunali e la realizzazione di banche dati -sottolinea ancora Cardile- che affiancheranno il personale dell’Ufficio Tributi nelle more della costituzione della Multiservizi. Chiedo quindi un incontro durante il quale valutare la possibilità di offrire anche ai lavoratori ex Maggioli la stessa possibilità offerta agli ex Feluca”. 

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.