Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Presentata a Palazzo Zanca la Settimana della solidarietà

Letto 58 volte

L'incontro a Palazzo Zanca

Alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali Nino Mantineo è stata presentata stamane nella Sala Ovale di Palazzo Zanca la Settimana della Solidarietà, della cultura, dell’arte e del turismo, evento promosso dall’Accademia Internazionale Amici della Sapienza Onlus, con il patrocinio del Comune di Messina.

Presenti tra gli altri la presidente dell’Accademia “Amici della Sapienza” Teresa Rizzo, i dirigenti scolastici dell’Istituto Comprensivo Mazzini-Gallo Venera Munafò e dell’Istituto Verona Trento-Marconi Simonetta Di Prima e il vicepresidente del Cesv Angela Passari.

Il programma prevede fino a sabato 14 dicembre dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19 la mostra di scultura L’Io nell’Arte nell’androne della sede centrale dell’Università, l’esposizione artistica di stampe d’epoca Messina che fu di Pasquale Fallacara e la mostra di pittura L’Io nell’Arte al Salone della Borsa della Camera di Commercio.

Sempre sabato 14 alle 17, nell’Aula Magna dell’Università a in piazza Pugliatti, in programma le tradizionali cerimonie di premiazione e i riconoscimenti della XXI edizione del Premio “N. Giordano Bruno” 2013, la XVII edizione del Concorso di Poesia Amici della Sapienza Speciale Scuola e i Benemeriti di Solidarietà, Arte, Scienza e Cultura.

I Benemeriti 2013 sono il presidente della I Sezione Penale Tribunale di Catania Salvatore Costa, il direttore d’orchestra Francesco Di Mauro, il direttore dell’Oncologia dell’ospedale San Vincenzo di Taormina Francesco Ferraù, il direttore dell’Istituto Cristo Re di Messina padre Paolo Galioto, gli attori Gilberto Idonea e Alessandro Idonea, il parroco di Santo Saba e Rodia padre Carlo Olivieri, il giornalista e caposervizio del quotidiano La Sicilia Antonello Piraneo, il regista teatrale e commediografo Natale Rizzo, l’ordinario di Letteratura italiana dell’Università di Catania Sarah Zappulla Muscarà e, alla memoria, il fotografo Aldo Pintaldi.