Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

“Pennellate di vita” a Salice per ricordare Francesco Salvo, vittima di un incidente stradale

Letto 390 volte

MESSINA. “Il rispetto delle regole come nuova consapevolezza che mette radici nella formazione dei giovani attraverso l’educazione della mente, del cuore e degli occhi alla bellezza come riscatto dal dolore e dalle brutture”. E’ questo lo spirito di “Pennellate di vita”, la manifestazione che i familiari di Francesco Salvo, vittima di un incidente mortale il 16 luglio del 2011, hanno voluto organizzare in occasione della Giornata Mondiale Onu delle vittime della strada.  “Pennellate di vita” si terrà sabato 16 novembre alle 16.30 a Salice, nel salone parrocchiale in via Principe Umberto e prende spunto da un gesto di solidarietà dei compaesani che hanno accompagnato al sostegno morale in un momento di profondo dolere, anche un supporto economico.

 L’evento rappresenta la volontà di Maria Salvo e dei familiari di Francesco, di trasformare quel gesto di solidarietà in un messaggio di speranza, in un invito al rispetto delle regole della strada e nel contempo ad un rilancio dello spirito di comunità che oggi va perdendosi. Il linguaggio scelto per lanciare questo messaggio è quello dell’arte e della bellezza. Per questo è stata affidata all’artista milazzese Andrea Sposari, in arte Sposart, la realizzazione di un murales su queste tematiche. Il murales sarà realizzato all’ingresso del villaggio Salice con il duplice obiettivo di svolgere  una funzione educativa e insieme fungere da particolare biglietto da visita per il paese.

Nel salone parrocchiale di Salice con inizio alle 16.30, si terrà invece  un momento di riflessione sulle problematiche proposte. “Desideriamo che un gesto, nato dall’essere parte di una Comunità e restituito alla Comunità, risvegli il senso di Comunità, oggi apparentemente sopito” dichiara Maria Salvo. Nel corso dell’incontro sarà presentato un progetto che è stato già realizzato a Barcellona, grazie all’associazione culturale Cannistrà che ha trasformato il borgo con l’arte e la cultura segnandone la rinascita.

Interverranno alla manifestazione la presidente nazionale dell’ AIFVS Associazione Italiana Familiari Vittime della strada Pina Cassaniti Mastrojeni,  il sindaco di Messina Cateno De Luca, il parroco della comunità di Salice padre Peter Devadas,  il pedagogista Nicolò Schepis, l’ispettore capo della Polizia Municipale di Messina Rosalba Ragazzi, il direttore Aci di Messina Daniele Colombo,  Tonino Privitera dell’associazione culturale Cannistrà, l’autore del murales Andrea Sposari. Parteciperanno all’evento anche l’associazione Ufficiali di Gara Zancle, l’associazione Culturale Cannistrà e l’Istituto Comprensivo Villa Lina- Ritiro.

“Pennellate di vita” a Salice per ricordare Francesco Salvo, vittima di un incidente stradale
“Pennellate di vita” a Salice per ricordare Francesco Salvo, vittima di un incidente stradale