Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. Il rilancio della Gesap passa dall’azzeramento del CDA

Letto 332 volte

Aeroporto Palermo (piccola)Le vicende che hanno portato all’arresto per tangenti di Roberto Helg, vicepresidente della società di gestione dell’Aeroporto di Palermo (Gesap), continuano a provocare reazioni. Dal PD parte una richiesta di azzeramento di tutti i vertici dell’azienda.

“La futura governance della Gesap deve cambiare diametralmente visione sotto il profilo gestionale – dice il deputato del PD Mariella Maggio. E poi aggiunge che Il rilancio della Gesap passa inevitabilmente dall’azzeramento totale del consiglio di amministrazione”.

Maggio, che è vicepresidente della Commissione Lavoro all’Assemblea regionale siciliana, spiega che è indispensabile un accorto piano industriale che elimini tutte le storture registrate negli ultimi anni,  frutto di decisioni  superficiali e spesso sbagliate che hanno fatto solamente vivacchiare una aeroporto come quello di Palermo, dalle grandi potenzialità.

“Un esempio per tutti, la vicenda dei lavoratori Autogrill da me sollevata in passato in commissione Lavoro e sulla quale la Gesap quando non si è limitata a risposte laconiche ha steso un  silenzio tombale.  Chiedo quindi al governatore  Crocetta una attenta scelta per il commissariamento” – conclude il deputato PD.

Armando Montalto

Tra la metà dei Novanta e i primi Duemila ha cambiato città, paese e occupazione con la rapidità di un colibrì. Insomma, questo quarantenne messinese, dopo aver fatto consegne a Canal Street, parlato in nome della UE, letto Saramago, tirato sassi sul Canal Saint Martin e bevuto fiumi di birra ha deciso. Tornare a casa, mettere su famiglia e la testa a posto. Oggi si divide tra libri, mare e famiglia. Intanto, prova a scrivere e a raccontare Messina.