Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Palermo, Etnografia on line: protagonista il quartiere dell’Albergheria

Letto 532 volte

PALERMO. Al via il sesto incontro con “Etnografie del contemporaneo: gentrificazione e margini” coordinato da Rosario Perricone e organizzato dall’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari.  Domani alle 17 appuntamento online con Francesco Montagnani alla scoperta del quartiere palermitano dell’Albergheria e delle sue potenzialità, per “Un po’ di gentrificazione però ci voleva… dubbi e certezze sul rinnovamento urbano”, incentrato sulla storia centenaria del rinnovamento urbano palermitano. Da sempre oggetto di interventi d’emergenza e piani regolatori particolareggiati, il quartiere dell’Albergheria è finito in una posizione di forte svantaggio rispetto ad altre aree cittadine. Dopo una disamina storica, si analizzerà l’operato di un gruppo di attivisti e i processi di ri-qualificazione da essi messi in atto negli ultimi anni. Ri-qualificazione qui intesa nel senso più letterale del termine: l’Albergheria ha specifiche caratteristiche socio-culturali che il gruppo in esame vuole conoscere e mettere in risalto per innescare un processo di rinnovamento partecipato e continuativo. In questo senso, la ri-qualificazione, intesa come processo orizzontale e democratico, potrebbe rappresentare una valida alternativa al rinnovamento urbano tramite mera iniezione di capitale privato, con i risultati ben noti di gentrificazione e turistificazione. Il ciclo di seminari “Etnografie del contemporaneo – gentrificazione e margini” è parte dell’iniziativa della Biblioteca diffusa dei libri umani. Grazie a quest’iniziativa appartamenti per turisti e spazi culturali dei mandamenti della Kalsa e dell’Albergheria sono diventati luoghi in cui guardare, toccare, sfogliare e consultare i libri per immergersi nella storia e nella cultura siciliana. Legati al progetto sono i corsi di formazione e i primi incontri con studiosi ed esperti in ambito culturale.