Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Non si fermano all’alt e speronano l’auto dei Carabinieri: due messinesi arrestati a Torregrotta

Letto 2017 volte

MESSINA. I Carabinieri delle Stazioni di Fondachello Valdina e Spadafora hanno arrestato in flagranza di reato i messinesi D.B.F., 27enne e M.A., 19enne, già noti alle forze dell’ordine, ritenuti responsabili dei reati di furto aggravato in concorso, resistenza a un pubblico ufficiale e lesioni personali. Nel corso di un servizio notturno di controllo del territorio, sulla via nazionale di Torregrotta, i militari hanno notato una moto ape, con a bordo due giovani, che, alla vista dell’auto di servizio, tentava di invertire il senso di marcia. I carabinieri hanno intimato l’alt al veicolo, che però non si è fermato, speronando l’autopattuglia. I due occupanti hanno abbandonato la moto ape e si sono dati alla fuga a piedi, ma sono stati inseguiti e bloccati dai militari che, nel frattempo, erano stati raggiunti da un’altra pattuglia di rinforzo. Gli accertamenti svolti hanno permesso di stabilire che la moto ape su cui viaggiavano i due arrestati era stata rubata poco prima a Gualtieri Sicaminò, utilizzando uno spadino per forzarne le serrature.

In attesa dell’udienza di convalida, i due arrestati hanno trascorso la notte uno nella camera di sicurezza della compagnia di Milazzo e l’altro in regime di arresti domiciliari nella propria abitazione, a disposizione della Procura della Repubblica di Messina.