Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Movida, coronavirus e sicurezza, controlli a tappeto delle Forze dell’Ordine nel Messinese

Letto 548 volte

MESSINA. Proseguono i controlli disposti dal questore Vito Calvino in discoteche, lidi e luoghi di ritrovo della movida messinese per garantire la massima sicurezza e il rispetto delle norme anticoronavirus nei luoghi maggiormente frequentati in città e provincia nella stagione estiva. Effettuati nel week end appena trascorso servizi straordinari. In particolare, personale della Questura e dei Commissariati di Pubblica Sicurezza di Capo d’Orlando, Patti e Sant’Agata Militello, congiuntamente a personale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, ha monitorato il numero di persone presenti all’interno di locali notturni e di intrattenimento sottoposti a verifica e la regolamentazione del flusso di avventori all’interno. Obiettivo dei servizi evitare ogni tipo di assembramento e garantire il corretto utilizzo dei dispositivi di sicurezza. Interessate a Messina la zona centro (piazza Antonello, galleria Vittorio Emanuele, piazza Duomo, via Garibaldi, via Cesare Battisti) e la zona nord con particolare attenzione a Capo Peloro. In città i servizi sono stati effettuati con l’ausilio di personale della Polizia Municipale. Quanto emerso ha dimostrato che le prescrizioni imposte sono state rispettate e che in più contesti la presenza di clienti era inferiore a quanto autorizzato.  Presso i luoghi di ritrovo e aggregazione di Sant’Angelo di Brolo, Patti, Gioiosa Marea, Caronia e San Giorgio non sono state riscontrate violazioni.  Solo in un caso gli operatori hanno comminato sanzioni per mancanza di licenza per somministrazione di alimenti e bevande e autorizzazione sanitaria. Sottoposti a verifica anche bar e paninoteche particolarmente frequentati fino a tardi dal popolo della movida. Anche in questo caso nessuna criticità. Sono state complessivamente controllate 17 attività e 1.774 persone.