Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Milazzo, pubblicato il nuovo libro di Giuseppe Costa “Sulla Musica”

Letto 330 volte

Giuseppe Costa

<<La musica ha una natura intelligibile, non v’è dubbio in questo; essa è il risultato del rapporto tra suoni e intelletto. Il suono non è musica. È musicale il significato che l’intelletto acquisisce nella percezione di un evento sonoro. Non si discute della bellezza o della bruttezza di un suono, più in generale affermo una qualità della musica, espressa nella facoltà dell’intelletto di stabilire relazioni significative. Sulla Musica è una teoria della intelligibilità musicale con la quale ipotizzo che i processi di pensiero musicale sono attivati per via di un percorso diverso da procedimenti razionali direttamente connessi ad una modalità strutturata del discorso. I processi di pensiero musicale sono forme di pensiero non sequenziale il cui pensiero è relativo alla capacità dell’intendere secondo un’attività autonoma da regole logico formali>> – è questo in sintesi il contenuto del libro “Sulla Musica”, pubblicato l’aprile scorso sulla piattaforma StreetLiib
dal pianista e compositore di musica contemporanea Giuseppe Costa, 42enne nativo di Milazzo. Sulla piattaforma StreetLiib Costa sostiene l’ipotesi che le facoltà musicali hanno sviluppo attraverso un canale non direttamente connesso al pensiero razionale. Un lavoro certosino di ricerca ambizioso successivo alla presentazione del libro “Battere il tempo o dirigere?”, presentato nel giugno dl 2018 al convegno internazionale Analisi della performance: un ponte tra teoria e interpretazione, tenutosi al Conservatorio “A. Corelli” di Messina. Il convegno, apprezzato da tutti i presenti, è stato organizzato in collaborazione con il Conservatorio di Musica “F. Cilea” di Reggio Calabria, in partenariato con il Centro de Estudos em Sociologia e Estética Musical di Porto (Portogallo). Un convegno che ha visto la partecipazione di illustri relatori italiani e stranieri tra cui P. Rattalino, E. Fubini, M. Campanella.
“Battere il tempo o dirigere?” è un’inedita analisi della Sonatina di Ravel, presa come modello per presentare la teoria intelligibile dell’ascolto esposta nel testo Sulla Musica. La foto e la copertina del libro, dal prezzo ePub di euro 12,99, mentre cartaceo di 18,99, sono state ideate e curate dal barcellonese Antonio Maggio. In definitiva, “Sulla Musica è consigliato a tutti, sia che siate degli appassionati di musica sia dei semplici ascoltatori fugaci: è pura poesia, un libro che sa parlare al cuore delle persone reali e trascinarle in un tornado di emozioni da cui non v’è scampo.

La copertina del libro

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.