Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Milazzo, provoca un incidente mentre guida presumibilmente sotto l’effetto della cocaina: assolto 37enne

Letto 1028 volte

MESSINA. Il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto ha prosciolto da tutte le accuse il trentasettenne S.D., residente a Milazzo dalle accuse contestategli per un incidente verificatosi nel gennaio 2014. Lo scontro avvenne all’incrocio tra la via Giorgio Rizzo e la via Migliavacca. L’impatto fu talmente violento, che l’altra auto coinvolta (proveniente dalla via San Paolino) si ribaltò  e tutte le persone a bordo furono condotte all’ospedale Foglianidi Milazzo, dove furono diagnosticate diverse lesioni, alcune delle quali piuttosto gravi. Dalle analisi cliniche effettuate subito dopo risultò la presenza di cocaina. Gli inquirenti gli contestarono diversi reati, per i quali l’uomo rischiava fino a 5 anni di carcere.

L’imputato, difeso dall’avvocato Alfio Chirafisi, è stato prosciolto lo scorso 7 febbraio. La difesa ha sostenuto “la non attendibilità (e dunque l’irrilevanza) – dell’esame delle urine, effettuato nell’imminenza dell’incidente. Tali esami, infatti, non hanno consentito di stabilire, al di là di ogni ragionevole dubbio, se la droga fosse stata assunta prima di mettersi alla guida oppure giorni addietro.

Pertanto, non era possibile provare che il soggetto fosse, effettivamente, alterato al momento dell’incidente. Inoltre -ha proseguito la difesa- essendosi verificato il fatto nel 2014, non era applicabile la nuova e più severa disciplina sull’omicidio e le lesioni stradali. Sulla scorta di quest’ultimo dato, inoltre, anche il termine prescrizionale da considerare era quello più breve”. Il giudice, accogliendo la tesi difensiva dell’avvocato Chirafisi, ha prosciolto l’imputato. Tra 60 giorni saranno pubbliche le motivazioni della sentenza.