Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Servizi sociali, la Cisl: “A rischio fondi per oltre 4 milioni di euro“

Letto 361 volte

Assistenza anziani“L’Amministrazione Accorinti non ha ancora provveduto all’accreditamento dell’importo del 5% delle somme assegnate per anziani e bambini. Per non anticipare 200 mila euro si mettono a rischio fondi per 4 milioni 600 mila euro”. A denunciarlo i rappresentanti della Cisl di Messina.

Che nel corso della riunione del Gruppo Piano, convocata per discutere del programma dei servizi di cura previsti dalla legge 190 del 2014 e dal PAC del 22 aprile 2015, scoprono l’indifferenza del Comune di fronte all’esigenza di anticipare i 200 mila euro che avrebbe dovuto versare per i servizi socio-sanitari previsti dal Piano di Azione e Coesione Anziani e Infanzia.

Una dimenticanza che mette in serio pericolo la possibilità di ricevere un finanziamento di 4 milioni 600 mila euro. “Tra le motivazioni avanzate dall’Amministrazione, oltre quelle di natura economica, emerge l’incapacità degli uffici, che soffrono la carenza di personale professionalmente preparato per affrontare le azioni relative alla contabilità -denunciano dal sindacato.

C’è il rischio di perdere 2 milioni 600 mila euro per il PAC Anziani e altri 2 milioni per i servizi all’infanzia. E comunque, non condividiamo l’ipotesi di esternalizzare il servizio di rendicontazione per salvare i finanziamenti“.

Indispensabile quindi per la Cisl di Messina “una programmazione mirata che riqualifichi tutto il sistema dei servizi sociali, che garantisca e soddisfi utenza e lavoratori e preveda l’adeguamento degli apparati amministrativi”.

Il sindacato chiede la costituzione di una task force che possa consentire la risoluzione dei problemi e un momento di confronto, per tentare di salvare in extremis l’accesso ai fondi, la cui scadenza per la presentazione dei piani di intervento è prevista per lunedì 18 maggio.