Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Montagne di rifiuti in città: a Gravitelli cassonetti in mezzo alla strada

Letto 354 volte

Rifiuti Gravitelli hLa città è sommersa dai rifiuti e martedì sera, dopo le 23, alcuni abitanti di Gravitelli hanno bloccato la strada mettendo 3 cassonetti di traverso e ostruendo un lato della carreggiata.

Sul posto una pattuglia dei carabinieri, che è rimasta sul posto fino a quando non è intervenuta una squadra di MessinAmbiente per rimuoverli e ripulire l’area.

Un gesto sconsiderato, quello di mettere i cassonetti in mezzo alla strada, che avrebbe potuto provocare incidenti anche gravi.

Ma che però riflette chiaramente l’esasperazione di una città che a dispetto della salatissima TARI (varata come di consueto al’ultimo minuto dalla Giunta Accorinti e poi approvata obtorto collo dal Consiglio comunale il 30 aprile scorso senza avere avuto neanche il tempo di leggerla), è sempre più sudicia.

Oltre 44 milioni di euro interamente pagati dai messinesi, che con i bollettini in mano si chiedono dove vada a finire il proprio denaro. (foto Salvo Spadaro)

#Messina. Montagne di rifiuti in città: a Gravitelli cassonetti in mezzo alla strada
#Messina. Montagne di rifiuti in città: a Gravitelli cassonetti in mezzo alla strada
#Messina. Montagne di rifiuti in città: a Gravitelli cassonetti in mezzo alla strada
#Messina. Montagne di rifiuti in città: a Gravitelli cassonetti in mezzo alla strada
#Messina. Montagne di rifiuti in città: a Gravitelli cassonetti in mezzo alla strada
#Messina. Montagne di rifiuti in città: a Gravitelli cassonetti in mezzo alla strada
#Messina. Montagne di rifiuti in città: a Gravitelli cassonetti in mezzo alla strada
#Messina. Montagne di rifiuti in città: a Gravitelli cassonetti in mezzo alla strada

Roberto Minasi

Ritenuto per anni una leggenda metropolitana, è stato avvistato mentre tentava di intrufolarsi a Sicilians. Ce l'ha fatta. Gli esperti ritengono che la sua dieta sia composta da film, libri, musica e videogames. Il foglio bianco è il suo habitat naturale, dove si diverte a scorrazzare libero, tracciando segni che alcuni studiosi stanno tentando di decifrare. Si sconsiglia di avvicinarlo, potrebbe mordere.