Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Maxi pignoramento e rischio dissesto, LabDem: “Serve un nuovo Ragioniere Generale”

Letto 271 volte

Palazzo-Zanca1-300x225LabDem Messina boccia l’ipotesi del super esperto per gestire il maxi pignoramento dell’Agenzia delle Entrate. “Semmai –commenta Luigi Beninati, responsabile settore economico-finanziario di LabDem Messina- il Comune avrebbe bisogno di un nuovo Ragioniere Generale. La sola via d’uscita è quella di portare in chiaro tutte le situazioni contabili a oggi non definite, intervenendo secondo la legge e affrontando i problemi, invece di continuare a prendere inutilmente tempo.

Rammento ancora una volta che l’eventuale dichiarazione di dissesto non sarebbe un atto politico ma una esigenza di legge qualora ne ricorrano i presupposti. Inoltre, la Procura Generale di Messina ha ritenuto che il default fosse palese fin dal 2009. Da allora è migliorata la situazione o è peggiorata?

Si possono fare i bilanci delle Partecipate con la nomina di un super esperto o è necessaria la volontà politica? Può un super esperto portare in Consiglio comunale i debiti fuori bilancio per il loro eventuale riconoscimento, inserendo di conseguenza in bilancio somme che determinano il deficit?

Può un super esperto aprire un tavolo politico a Roma per discutere di come affrontare la crisi economica dell’Ente? All’amministrazione Accorinti potremmo porre molte altre domande. Purtroppo ormai è tardi. Si perderanno solo altro tempo e denaro per problemi che hanno una sola lettura: legalità”.