Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. La Commissione Tributaria boccia il ricorso di Francantonio Genovese: deve pagare tasse su oltre 12 milioni

Letto 547 volte

Francantonio Genovese
Francantonio Genovese

Non più tasse su oltre 16 milioni, ma su quasi 13 milioni di euro. La Commissione Tributaria di Messina ha bocciato il ricorso presentato dal parlamentare Francantonio Genovese contro l’Agenzia delle Entrate, che gli contestava l’evasione fiscale su alcune polizze vita stipulate con il Credit Suisse in Svizzera per 16 milioni 377 mila euro, per i quali avrebbe dovuto pagare intorno ai 7 milioni di tasse. Un’inchiesta nella quale è stato coinvolto insieme ad altro 350 italiani.

L’importo è stato ridotto e adesso, come prevede la sentenza, la 2681 del 2016, i conteggi su quanto il deputato di Forza Italia deve al fisco italiano saranno su 12 milioni 874 mila euro. Genovese ha già annunciato un nuovo ricorso, mentre il precedente era stato presentato dall’avvocato Fantozzi l’anno scorso.

Genovese, tra i fondatori del Partito Democratico e di recente passato con Forza Italia, è stato coinvolto in un’inchiesta sulla formazione in Sicilia, per la quale è stato arrestato nel maggio 2014. Dopo una lunga detenzione ai domiciliari e poi di nuovo in carcere da gennaio a luglio 2015, torna in libertà il 26 novembre 2015 per la scadenza dei termini massimi di custodia cautelare in carcere.

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.