Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Giornata della memoria, il benvenuto del sindaco

Letto 209 volte

memoriavittimemafia“Il 21 marzo è la giornata della memoria e dell’impegno, la giornata del ricordo delle vittime della mafia, ma soprattutto la giornata dell’impegno di ciascuno di noi perché cambino i comportamenti di tutti nei confronti del fenomeno mafioso”. Così inizia il messaggio di benvenuto che il sindaco, Renato Accorinti, ha rivolto ieri ai partecipanti alla manifestazione organizzata da Libera. “È un motivo di grande onore – ha sottolineato Accorinti – che sia stata scelta la nostra Città per questa importante occasione. Nel dare il benvenuto a quanti sono arrivati da ogni parte d’Italia, ricordo come l’impegno per la pace e la legalità siano stati al primo punto del programma di questa amministrazione, condivisi dai cittadini e da tutta la rappresentanza politica. Benvenuti nella Città dello Stretto, una striscia di mare che unisce due terre, la Sicilia e la Calabria, segnate troppe volte dal dolore per le sofferenze derivate da atroci delitti, ma che con coraggio riaffermano ogni giorno, nella grande maggioranza dei cittadini, la voglia di reagire e di spezzare ogni forma di connivenza con le mafie e la criminalità. Il 21 Marzo di Libera a Messina è anche l’occasione per tutti noi di squarciare il silenzio, di dire ad alta voce che il silenzio è complice, di ribaltare con l’impegno di ciascuno anche l’indifferenza di pochi. Per testimoniare tutto questo la risposta della Città deve essere corale, partecipando tutti, scendendo in piazza e condividendo tutte le iniziative. Dovranno essere in particolare gli insegnanti a dare un forte messaggio di condivisione ed impegno, uniti con gli studenti in una giornata che ha un valore inestimabile anche dal punto di vista educativo. Perché la lotta alle mafie non può prescindere dalla presa di coscienza delle giovani generazioni e dal ruolo decisivo della scuola”.