Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Dirigenti comunali strapagati, briciole ai lavoratori

Letto 480 volte

Protesta precari Provincia FP Cgil 12-5-2015 b“Il direttore generale-segretario generale del Comune di Messina Antonio Le Donne percepisce 169.183,95 lordi l’anno (190.645,07 euro nel 2014 e senza indennità di risultato, che porta a non meno di 195.000 euro l’anno ndr), in media 9-10 mila euro netti al mese, mentre i dirigenti del Comune di Messina percepiscono tra i 107.000 e i 135.000 euro tra stipendio, indennità di funzione e indennità di risultato, pari a 5-6 mila euro netti al mese”. A dare i numeri è il segretario generale della FP CGIL di Messina Clara Crocè, che sottolinea invece come “i dipendenti del Comune di Messina, invece, percepiscono ogni mese dai 600 euro (i precari) a 1.500 euro (categoria D a tempo indeterminato)”. Nonostante l’abisso (previsto dai contratti di categoria) delle retribuzioni tra la dirigenza e tutti gli altri lavoratori, è stato disatteso l’accordo per il pagamento ai dipendenti comunali dell’acconto relativo alle spettanze del 2015. “Il sindaco Accorinti -commenta ancora la Crocè- oltre a salire sulla Vara dovrebbe prendere una frusta e cacciare dal Tempio chi gli rema contro o chi ha dimostrato di non sapere svolgere il proprio ruolo”.

In dettaglio, ecco gli emolumenti annuali lordi dei dirigenti del Comune di Messina relativi al 2015 e pubblicati solo il 30 giugno scorso, puntualizzando che nelle tabelle mancano le indennità di risultato e gli eventuali incarichi esterniFrancesco Ajello (Area Coordinamento salvaguardia Ambientale) 94.246,75 euro, Antonio Amato (Area Dipartimento Coordinamento Tecnico) 111.733,32 euro, Giovanni Bruno (staff del sindaco) 108.051,49 euro, Nino Cama (ragioniere generale del Comune di Messina) 107.749,11 euro, Maria Canale (Area Coordinamento Politiche del Territorio) 105.096,41 euro, Antonio Cardia (staff del sindaco) 94.668,51 euro, Natale Castronovo (Area Amministrativa) 105.845,13 euro, Antonella Cutroneo (Area Coordinamento Dipartimenti Tecnici)  94.246,75 euro, Salvatore De Francesco (Area Coordinamento Sociale) 104.031,57 euro, Romolo Dell’Acqua (Area Coordinamento Tributaria) 105.901,39 euro, Giovanni Di Leo (Area Coordinamento Risorse Interne) 94.258,84 euro, Calogero Ferlisi (staff sindaco) 98.643,22 euro, Carmelo Giardina (staff direttore generale) 98.643,22 euro, Domenico Manna (Area Coordinamento Salvaguardia Ambientale) 104.504,31 euro, Riccardo Pagano (Area Coordinamento Economico e Patrimoniale) 94.246,75 euro, Mario Pizzino (Area Coordinamento Politiche del Territorio) 104.022,37 euro, Letteria Pollicino (staff direttore generale) 96.318,68 euro, Vincenzo Schiera (Area Coordinamento Urbanistica) 98.984,53 euro, Domenico Signorelli (Area Coordinamento Salvaguardia Ambientale) 94.246,75. Per quanto riguarda le new entry Loredana Carrara e Domenico Zaccone, sono stati inseriti i curricula ma non le retribuzioni e per sapere quanto percepiscono si dovrà aspettare l’anno prossimo. Per qualsiasi dubbio, consultare le pagine  http://www.comune.messina.it/amministrazione-trasparente/personale/lncarichi-amministrativi-di-vertice.aspx e  http://www.comune.messina.it/amministrazione-trasparente/personale/dirigenti.aspx.

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.