Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Commercio a picco, ma il sindaco ignora la UilTUCS

Letto 78 volte

Negozio chiusoIl commercio langue, ma il sindaco Renato Accorinti ignora le richieste della UilTUSC Messina, che si rivolge al prefetto Stefano Trotta. Il sindacato del commercio e del turismo chiede l’apertura di un tavolo tecnico.

“Da oltre un anno -denuncia il segretario generale di UilTUCS Messina Eliseo Gullotti– abbiamo richiesto al sindaco Accorinti un incontro, prima come sindacato confederale, poi come Ente Bilaterale del Commercio, ma le nostre richieste sono rimaste inascoltate. Adesso siamo stanchi di aspettare, anche perché per ogni giorno che passa un’attività chiude, trascinando con sé posti di lavoro.

E dietro ad ogni posto di lavoro perso c’è una famiglia che ha serie difficoltà ad arrivare a fine mese. C’è una nuova emergenza sociale. Ma forse questo al sindaco non interessa. Ecco perché abbiamo richiesto l’intervento del prefetto Stefano Trotta. Perché con la sua autorevolezza e con la sensibilità dimostrata per tutti i problemi che investono la cittadinanza, si faccia promotore della convocazione di quel tanto sospirato tavolo tecnico, facendo sì che l’idea si trasformi in realtà operativa, dando  sostegno alla nostra debolissima economia cittadina”.

Gullotti chiede quindi l’attivazione di un tavolo che coinvolga oltre alla Prefettura di Messina tutte le istituzioni coinvolte con la regolamentazione del settore commercio, Comune di Messina in testa. Un invito, quello della UilTUCS, rivolto anche alle rappresentanze sociali e gli ordini professionali.