Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#LegaPro. Dopo Palumbo il nulla: il Messina perde 3-1 a Francavilla

Letto 315 volte

Finisce 3-1 il match tra Francavilla e Messina. I padroni di casa hanno ottenuto i tre punti non giocando una grandissima partita, ma di fronte hanno trovato una squadra che si è accomodata dopo il primo tempo. Le reti per la Virtus Francavilla sono state siglate da Triarico nel primo tempo e da Pastore e Abate nella ripresa. Per il Messina non basta il gol di Palumbo all’11’ del primo tempo.

Le tante voci che riguardano la cessione di una parte delle quote societarie deve essere messa in secondo piano quantomeno nella giornata di oggi. Lucarelli, scontento del “non mercato” ritrova il suo 4-3-3. Berardi in porta, difesa con Palumbo e Marseglia sulle fasce, De Vito e Bruno centrali. Pesa, almeno sulla carta, l’assenza per influenza di Rea. A centrocampo troviamo Mancini, Musacci e Grifoni, mentre il tridente offensivo è composto da Ferri, Madonia e Milinkovic. Panchina dunque per l’acciaccato Pozzebon. La Virtus Francavilla ha un grande rendimento tra le mura amiche e si presenta con questa formazione: Albertazzi, Pastore, Idda, Biason, Nzola, Galdean, Faisca, Triarico, Abruzzese, Alessandro, Finazzi.

Foto Elena Anna Andronico
Foto Elena Anna Andronico

La Virtus Francavilla dopo aver perso Faisca per infortunio, al suo posto De Toma, passa subito in vantaggio al 5′ con Triarico, che raccoglie un pallone al volo con il destro da dentro l’area di rigore superando Berardi. Partita a ritmi elevati, e il Messina pareggia subito all’11’: cross di Ferri su azione di calcio d’angolo, Palumbo tutto solo in area di rigore trafigge Albertazzi con un preciso colpo di testa. Si ripropone in avanti con insistenza il Francavilla, che si rende pericoloso al 17′ con Finazzi, che con un colpo di testa su azione di calcio d’angolo impegna Berardi che blocca il pallone a terra. Sempre pugliesi in avanti, il Messina non riesce a guadagnare campo, e Abruzzese con un colpo di testa su calcio di punizione dalla destra costringe ancora Berardi ad una parata. Soffre la squadra di Lucarelli nel gioco aereo in zona difensiva. Il Messina reagisce ancora con Palumbo, che su cross di Milinkovic colpisce di testa, il difensore pugliese respinge, e in seconda battuta Albertazzi mette in angolo prendendosi anche un calcio involontario dall’autore del gol del pareggio. C’è molta intensità, i giocatori di entrambe le squadre lottano su ogni pallone dando vita a una partita maschia, almeno in questa prima parte. Ci prova ancora il Messina al 31′: Milinkovic riceve palla sulla destra, cross al centro per l’accorrente Ferri che col sinistro al volo calcia verso la porta, blocca Albertazzi senza troppe difficoltà. Altro cambio dovuto ad un infortunio per il Francavilla quando siamo solo al 37′: fuori Biason, dentro Abate. Termina sostanzialmente qui il primo tempo: partita gradevole tra Francavilla e Messina, che vanno al riposo sul risultato di 1-1.

Palumbo (foto Maimone)
Palumbo (foto Maimone)

Subito pericoloso il Francavilla al 48′: cross di Triarico dalla destra, Nzola non arriva sul pallone, ne approfitta Pastore che in girata calcia però alle stelle. E’ proprio Pastore un minuto più tardi a portare in vantaggio i padroni di casa con una bella incursione sulla sinistra su assist di Nzola. La difesa del Messina poteva decisamente fare meglio, ma fatto sta che i padroni di casa sono nuovamente avanti. Il Messina sfiora il pareggio al 52′ ancora con Palumbo, che su azione di calcio d’angolo anticipa Abruzzese su cross di Grifoni, ma la palla termina di pochissimo alla sinistra della porta difesa da Albertazzi. L’ex difensore del Lecce resta per un attimo a terra e Lucarelli ne approfitta inserendo nella mischia Pozzebon per un insufficiente Madonia. Ci prova ancora la Virtus Francavilla con Finazzi, che servito al limite dell’area da Triarico calcia col destro, palla fuori di molto alla destra di Berardi. Il Messina cerca di tenere il pallino del gioco, con Mancini sempre fulcro dell’azione peloritana. Al 64′ intanto fuori Ferri, dentro Capua. Fase di stanca della partita: la Virtus Francavilla non riesce a ripartire più in contropiede, ma il Messina si perde sempre negli ultimi e decisivi passaggi. Al 76′ ultimo cambio per il Messina: fuori l’autore del gol Palumbo e dentro Saitta. All’82’ il Francavilla chiude la partita con Abate, che tutto solo in area di rigore trafigge Berardi per il 3-1. La difesa del Messina è ancora una volta troppo leggera, anche se Nzola commette un fallo evidente su Bruno. Prova il Messina ad addolcire la sconfitta al 94′ con Capua, ma Albertazzi non si fa sorprendere spedendo il pallonetto del centrocampista peloritano sul fondo.

La partita finisce qui: il Messina perde a Francavilla 3-1 dopo un primo tempo ben giocato dai peloritani, ma nella ripresa la squadra di Lucarelli non è riuscita ad approfittare del calo dei padroni di casa, non tirando mai in porta e subendo addirittura il terzo gol, seppur viziato da un fallo di Nzola su Bruno, complice però l’ennesimo svarione difensivo di questa stagione. Sabato prossimo alle 14.30 arriva la Juve Stabia al San Filippo.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.