Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#LegaPro. Marra: “Servono centimetri in attacco”

Letto 268 volte

Foto Giuseppe Marino
Foto Giuseppe Marino

Sasà Marra è comunque soddisfatto della prestazione dei suoi dopo il pareggio in extremis del Messina contro la Virtus Francavilla grazie al super gol di Madonia al 90′. Il tecnico dei peloritani analizza l’1-1 contro i pugliesi, lanciando anche un chiaro messaggio alla società. “La Virtus ci ha scombussolato un po’ i piani per via delle tre punte – ammette Marra – però devo essere sincero: al di là del palo loro, ci hanno messo un po’ in difficoltà quando ci siamo alzati, ma noi nelle ripartenze siamo stati comunque pericolosi. Nel secondo tempo c’è stata una sola squadra in campo, e solo grazie all’esperienza di alcuni loro giocatori importanti non siamo riusciti a capitolare. Ionut è un giocatore molto aggressivo e in quella zona di campo deve ragionare. De Angelis lo conosco bene e cercava quello. Io sono contento, siamo stati ordinati contro una signora squadra, abbiamo sofferto quasi niente, mancava un po’ di velocità, ma i miei hanno dato tantissimo, è la strada giusta, ci sono degli automatismi da limare. Lo spirito è quello che chiedo.

Per come siamo messi adesso, la difesa a 3 è andata bene -aggiunge Marra. Non abbiamo ancora gli automatismi giusti, mancava velocità nel far girare la palla dietro. Affrontavamo una squadra organizzata con giocatori molto esperti, ci portavano a giocare dove volevano. Pozzebon, Musacci, De Vito e Maccarrone hanno dato coraggio ai compagni, e finalmente a fine partita la giocata del giocatore importante ha risolto un po’ la partita. Molti non erano contenti delle proprie prestazioni, come Madonia, ma ha fatto una giocata importante, ed è quello che ci aspettiamo. Ci voleva questo contro la Virtus.

Poteva farci comodo un’altra punta di peso, poteva darci tante situazioni in area di rigore. Oltre Pozzebon non abbiamo centimetri in attacco -dichiara ancora l’allenatore. La società sa cosa ci manca in panchina, ma anche in campo. Pozzebon è un po’ testardo, su determinate situazioni gioca corpo a corpo, e con una difesa a 3 può avere la peggio. Noi sappiamo che ci serve sostanza, se dovesse mancare Pozzebon non abbiamo nessuno nel suo ruolo”. Infine sui fischi: “Noi dobbiamo far cambiare opinione ai tifosi. La sconfitta nel derby brucia, so come la pensano i tifosi, sono arrabbiati più per Reggio che per oggi, c’è del rancore”.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.