Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Kublai, un progetto su misura per i creativi

Letto 125 volte

La ex Sanderson di Pistunina

Il nome è suggestivo e rimanda all’impero visitato da Marco Polo. Ma il Progetto Kublai è uno degli strumenti più innovativi del Dipartimento per le politiche di sviluppo del Ministero dello Sviluppo Economico. Si tratta di un ambiente di progettazione “pensato per i creativi e orientato allo sviluppo locale”.

Con gli strumenti del web 2.0 Kublai è una piazza qualificata dove chi ha una idea progettuale la mette in interconnessione con lo staff e con gli altri professionisti che partecipano alla community, creando collaborazioni utili allo sviluppo del progetto.

Il Progetto Kublai ha fatto tappa anche in provincia di Messina, a Patti. Una giornata di lavoro presso i locali del Caffè Galante per presentare alcuni progetti già condivisi in rete ma soprattutto per condividere il metodo di lavoro tipico di questa rete: scambio e co-lavoro.

Dopo i saluti istituzionali, sono andate in scena le “Storie di Progetti”. Ha iniziato il padrone di casa Nino Galante che grazie al Progetto Kublai ha definito un progetto di sviluppo per il vecchio caffè di famiglia. Un locale nel centro di Patti, in stile tipico dei primi del novecento, che Galante vorrebbe trasformare in un Caffè Letterario forte di produzioni tipiche locali da internazionalizzare attraverso le moderne tecniche di e-commerce.

Sono quindi intervenuti Fabio Fornasari che ha descritto il Laboratorio Diffuso di Patti e Antonio Presti, che ripercorso la storia della Fondazione Fiumara d’arte e le prospettive del museo a cielo aperto Di grande interesse l’intervento di Davide Rizzo che ha presentato “Sanderson Creative Industry”. Il presidente di Piattaforma Creativa ha prospettato un possibile percorso di rigenerazione dell’area industriale dismessa della zona sud di Messina. Secondo Rizzo, che ha lavorato sotto traccia per fare apporre il vincolo di archeologia industriale all’ex fabbrica agrumaria, alla Sanderson si potrebbero impiantare numerose imprese creative e spazi aperti alla socialità dei cittadini del territorio.

Nel pomeriggio sono state proposte una serie di idee progettuali sulle quali i partecipanti hanno esposto opinioni e indicazione. Paola Micali ha presentato il suo blog “Sicilia Non Solo Mare” con cui da esperta di viaggi e professionista del settore recensisce località e strutture della nostra regione con un occhio attento a località fuori i circuiti tradizionali. Linda Schipani ha raccontato dei suoi progetti di riciclo e riuso degli scarti industriali che si trasformano in opere d’arte dall’alto contenuto educativo. I creativi di Machine Works hanno invece tratteggiato l’ipotesi progettuale a cui stanno lavorando in riferimento alla area ex Sea Flight, sempre a Messina. Uno spazio rifunzionalizzato, aperto ad artisti ed artigiani che divenga punto di riferimento per la popolazione di Torre Faro.

Idee in movimento che diventano progetti realizzabili. Il Progetto Kublai, con la giornata di lavori a Patti, ha messo in rete anche progettisti e creativi della provincia di Messina. Per tutti l’appuntamento è stato rinviato sulla piattaforma virtuale e sulla community www.progettokublai.net.

Domenico Siracusano

Attore e osservatore dei fenomeni sociali e politici, scrive da quando i giornali di quartiere erano di carta e si credeva che un bell’articolo di analisi potesse smuovere le coscienze e forse le montagne. Nel 1997 fu il primo a parlare di casta e gettoni di presenza, beccandosi minorenne una querela, poi ritirata, da un consigliere di Quartiere. Affianca la scrittura all’organizzazione di viaggi con il CTS. Un giorno scriverà di luoghi e destinazioni lontane e sarà un inviato specialissimo.