Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Jazz. Castelbuono, omaggio a Luigi Tenco

Letto 415 volte

tencoIl Castelbuono Jazz Festival diretto da Angelo Butera, continua con due serate con protagonisti i musicisti siciliani. La lunga giornata di domani 20 agosto inizierà già alle 6.00 quando, in piazza Castello, si aspetterà l’alba sulle note del pianoforte di Riccardo Randisi. Dalle 22.00 il batterista Giuseppe Urso, il bassista Stefano India e il pianista Valerio Rizzo hanno costruito un vero e proprio Omaggio jazz a Tenco nei 50 anni dalla morte: con l’aiuto di Rita Collura al sax, della voce di Valeria Milazzo e di Ricky Portera alla chitarra ripercorreranno la carriera di Tenco, dai primi anni milanesi della Pensione del Corso con Bruno Lauzi, Franco Franchi, Gino Paoli e Sergio Endrigo, al primo 33 giri del ’62, che conteneva successi come Mi sono innamorato di te.
L’anno dopo, una lite con Gino Paoli lo allontana dal gruppo, e Una brava ragazza viene bloccata dalla censura; nel ’65 Un giorno dopo l’altro diventa la sigla dello sceneggiato Il commissario Maigret, ma è anche l’anno di successi come Lontano lontano, Uno di questi giorni ti sposerò, E se ci diranno, Ognuno è libero. E si arriva al 1967, l’anno di Sanremo: Luigi Tenco partecipa con Ciao, amore ciao cantata anche da Dalida, con cui ha una relazione. La canzone non piace, e Tenco non sopporta la sconfitta: si uccide nella stanza dell’Hotel Savoy. Aveva 29 anni.
A ruota dopo il concerto, Lollo e Nicola Franco avvieranno una conversazione sul teatro partendo dai grandi classici. quindi verrà proiettato Da Palermo a New Orleans. E fu subito Jazz girato da Renzo Arbore e firmato dallo scomparso Riccardo Di Blasi: la storia del primo disco di jazz che fu inciso dal siciliano Nick La Rocca.
Lunedì 21 agosto alle 18.00 in piazza Margherita si parla di nuovo di Cultura: con la senatrice calabrese Rosa Di Giorgi, il sindaco di Castelbuono Mario Cicero, l’ex assessore al Turismo Cleo Li Calzi, il mecenate Antonio Presti e l’assessore alla cultura del Comune di Palermo Andrea Cusumano. Conduce Mario Macaluso. Alle 22.00 il palco di piazza Castello ospiterà un’unione fuori dal comune: è quella messa in campo dall’armonicista Giuseppe Milici e dalla vocalist Simona Trentacoste sotto il titolo Gonna Fly Now, dal tema di Rocky che Milici interpreta nel suo ultimo cd, The look of Love con i compagni di viaggio Seby Alioto, Igor Ciotta e Giuseppe Zarcone. Un racconto a più voci attraverso composizioni autografe ed evergreen tratti dal repertorio di Frank Sinatra, Toots Thielemans, Ennio Morricone, Duke Ellington.