Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

I teatri siciliani e il loro futuro, incontro a Palazzo dei Normanni

Letto 62 volte

L’arte come motore di riscossa. Questo il motivo piu importante emerso dall’incontro organizzato a Palermo presso la Sala Gialla di Palazzo dei Normanni sul tema “Quale futuro per il teatro siciliano?” promosso dall’Associazione “Sicilia Teatri d’Arte e Tradizione” in collaborazione con la deputata Alice Anselmo.

L’idea è quella di riunire gli operatori isolani del settore per fare fronte comune in virtù di una situazione drammatica ormai cronica dei teatri siciliani.

A partecipare all’iniziativa Aldo Morgante, presidente dell’associazione promotrice dell’evento oltre che direttore artistico del Teatro Al Massimo, Giovan Battista Nanfa, direttore del Teatro Jolly di Palermo, Filippo Amoroso, Orazio Tornisi e il messinese Gianni Fortunato dell’Accademia Sarabanda.

Durante l’incontro sono venute fuori due iniziative fondamentali da attuare nel piu breve tempo possibile. La prima riguarda l’iscrizione delle somme in bilancio relative ai contributi previsti dalla Legge Regionale 25 del 2007, per la quale la stessa Anselmo ha promesso di fare da interlocutore presso le Istituzioni.

La seconda prevede, così come hanno chiesto i presenti, un confronto costante e duraturo con il Dipartimento Regionale del Turismo, Sport e Spettacolo, così da rivedere l’organizzazione dei teatri sul territorio isolano.

Durante l’incontro è inoltre emerso che la grande difficoltà dei teatri privati a sopravvivere in un momento di crisi come quello attuale. La speranza è che l’unità d’intenti tra le Istituzioni e i  rappresentanti del settore possa dare un nuovo impulso al settore.