Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Giornata della Memoria, le iniziative della Prefettura per ricordare le vittime della Shoah

Letto 515 volte

MESSINA. Cerimonia commemorativa organizzata dalla Prefettura di Messina presso il Teatro Vittorio Emanuele in collaborazione con l’università, l’Ente Teatro e il liceo musicale Ainis. L’iniziativa, si svolgerà lunedì 27 gennaio alle 10.30. Prevista nel corso della cerimonia una riflessione sulla Shoah e sulla presenza ebraica nella Città dello Stretto fra il Medioevo e l’età moderna. La riflessione sarà curata dal professor Salvatore Bottari e contestualmente saranno eseguiti alcuni brani musicali del Coro e Orchestra degli alunni del Liceo Ainis. La musica farà da sottofondo alle esibizioni dei ballerini della scuola Studio Danza, diretta dalla professoressa Mariangela Bonanno. Durante l’iniziativa, sarà consegnata una Medaglia d’Onore al familiare di un deportato nei lager nazisti. Alla cerimonia, dal significato intenso ed evocativo, prenderanno parte anche gli studenti degli istituti superiori.

Nel pomeriggio, alle 18, alla libreria Feltrinelli Point sarà presentato Racconto, di Edmond Jabès: un poemetto mediante il quale l’autore, attraverso la metafora del rapporto tra oceano e isola, acqua e terra, stabilità e frattura, esplora ancora una volta con profonda acutezza il rapporto fra Io e Tutto, la geografia interiore e le contraddizioni di questo Io. Parteciperanno Giuliana Gregorio, Caterina Pastura, traduttrice del testo, e Caterina Resta, autrice dell’introduzione. La manifestazione è organizzata dalla Casa editrice Mesogea e dal Centro Europeo di Studi su Mito e Simbolo dell’Università di Messina.

Martedì 28 gennaio, alle 9.30, nell’Aula Magna del Rettorato, si terrà il convegno Memoria contra antisemitismo. La voce di Edith Bruck. L’evento sarà introdotto e coordinato dalla docente Paola Ricci. Interverranno i docenti Antonino Carabellò (I.I.S. “La Farina Basile), Marco Centorrino (Dipartimento DiCAM), Dario De Salvo (Dipartimento COSPECS) e Giuliana Gregorio (Dipartimento COSPECS). Di famiglia ebrea, Edith Bruck è una poetessa, scrittrice e regista di origine ungherese, sopravvissuta alla deportazione.