Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Frittelle di ricotta e cipolle in agrodolce

Letto 151 volte

Frittelle di ricotta e cipolle in agrodolce

La nostra rubrica dedicata alla cucina “Niente che si innamori” indica chiaramente che i piatti proposti sono esclusivamente vegetariani.

Con buona pace di chi non riesce a rinunciare a carne e pesce e con la speranza che ci sia una maggiore consapevolezza rispetto a quanto mettiamo in tavola ogni giorno.

Questa settimana vi proponiamo una doppia combinazione: frittelle di ricotta accompagnate da cipolle in agrodolce.

Come sempre è un piatto veloce da preparare, ma apprezzatissimo e molto profumato grazie alla cipolla.

Ingredienti per 4 persone

250 grammi di ricotta

5 cucchiai colmi di farina (meglio se integrale)

spezie varie (io di solito uso un mix di erbe provenzali venduto in tutti i supermercati)

un uovo

prezzemolo fresco

pepe nero

4 cipolle bianche di media grandezza

mollica

mezzo bicchiere d’aceto bianco

due cucchiai colmi di zucchero

un cucchiaio di uva passa fatta rinvenire nel brandy

un cucchiaio di pinoli

olio

sale

Preparazione

Le polpette si preparano in un attimo, quindi iniziate dalle cipolle. Pulitele e fatele sbollentare qualche minuto in acqua bollente salata. Passatele in un tegame nel quale avrete già versato dell’olio e deponetele “sedute”, con la parte finale sul fondo. Fatele cuocere alcuni minuti a fuoco lento e poi aggiungete l’uva passa e i pinoli. Ancora qualche minuto e poi versate l’aceto e aggiungete i due cucchiai di zucchero. Coprite e dopo 5 minuti aggiungete la mollica, che oltre a renderle cremose assorbirà l’eventuale acqua delle cipolle. Altri 5 minuti e poi saranno pronte.

Per le polpette invece, disponete in una ciotola la ricotta, la farina, l’uovo, sale, pepe nero macinato fresco, le erbette provenzali e il prezzemolo. Mescolate energicamente e poi, aiutandovi con due cucchiai, versate una piccola dose dell’impasto (mezzo cucchiaio) nell’olio caldo per un paio di minuti. Se le volete preparare il giorno prima, al momento di servirle potete passarle una decina di minuti in forno, ma sono buone anche a temperatura ambiente.