Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Fase 2 ed esami di abilitazione, Giammanco: “Praticanti avvocati cittadini di serie B”

Letto 697 volte

ROMA. Gli esami di abilitazione per gli aspiranti avvocati non prevede che possano sostenere solo la prova orale nonostante l’emergenza coronavirus. Perciò il vicepresidente di Forza Italia in Senato Gabriella Giammanco decide di appoggiare i giovani praticanti. “Trovo profondamente iniquo che i praticanti avvocati siano l’unica categoria di futuri liberi professionisti esclusa dall’elenco di coloro che potranno conseguire l’abilitazione sostenendo soltanto una prova orale in ragione dell’emergenza sanitaria. Per questo ho deciso di raccogliere il loro appello. Presenterò un emendamento al decreto aprile, che ahimè verrà alla luce a quanto pare a metà maggio, per sanare questo vulnus. Ho inoltre presentato con il collega Marco Siclari un’interrogazione urgente per chiedere al ministro Bonafede come intenda colmare questa palese disparità di trattamento. Personalmente, ritengo che la correzione degli elaborati in modalità telematica priverebbe delle giuste garanzie i candidati. Non possiamo considerare i praticanti avvocati cittadini di serie B, dobbiamo loro delle risposte immediate. Se la scelta di prevedere il solo esame orale si applica agli aspiranti commercialisti, ingegneri, revisori legali, veterinari e a tante altre categorie è giusto che venga applicata anche agli avvocati”.