Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Economia. Niente fondo FURS, la FP CGIL: “A rischio il futuro dell’Ente Teatro di Messina”

Letto 547 volte

unimeMESSINA. Niente fondo FURS e anche il contributo regionale è a rischio. Il futuro dell’Ente Teatro di Messina è sempre più nero. A confermarlo ieri durante un incontro a Palermo con la FP CGIL la dirigente generale del Dipartimento Turismo Sport e Spettacolo Maria Cristina Stimolo, da poco insediata. Il segretario regionale della FP CGIL Sicilia Clara Crocè, accompagnata dal coordinatore del comparto di Messina Rosa Raffa, ha chiesto delucidazioni in merito all’erogazione del Fondo FURS (Fondo Unico Regionale per lo Spettacolo). “La dirigente – hanno spiegato Crocè e Raffa al termine dell’incontro- ha detto a chiare lettere che il fondo FURS non sarà erogato all’Ente Teatro e ha altresì evidenziato che è addirittura a rischio anche  il trasferimento del contributo regionale. Secondo quanto riferito dalla Stimolo, infatti, il teatro sembrerebbe non possedere alcun requisito per l’accesso al fondo. C’è un buco di un milione 600.000 euro e sta lavorando per capire da cosa sia stato generato”.

Clara Crocè, segretario regionale FP CGIL Sicilia

Prima di procedere all’eventuale erogazione della somma derivante dal FURS, la dirigente chiederà il parere alla Corte dei Conti e solo in caso di assenso lo stesso sarà erogato, anche se con riserva di eventuale recupero. La FP CGIL si dice “particolarmente preoccupata per le notizie apprese da Palermo, poiché in mancanza del contributo il teatro stesso rischia la chiusura, con una gravissima perdita sia dal punto di vista culturale che occupazionale, visto che a pagare le conseguenze più salate saranno solo le maestranze (peraltro in stand-by già da oltre un anno) che non hanno alcuna speranza di poter riprendere l’attività lavorativa.

La dirigente ha chiesto un paio di giorni per studiare il caso, “ma la stessa -puntualizzano le responsabili sindacali- vuole rendersi conto delle cause che hanno creato una crisi di tale portata, che difficilmente sembra poter essere superabile. Come FP CGIL abbiamo chiesto ufficialmente la convocazione di un tavolo di crisi presso il dipartimento. “È necessaria -concludono Crocè e Raffa- la convocazione delle organizzazioni sindacali regionali per affrontare le problematiche dell’Ente Teatro di Messina a 360°“. La Stimolo si è impegnata a convocare le organizzazioni sindacali nella prima decade del mese di dicembre. Intanto, la FP CGIL Sicilia, insieme alla FP CGIL di Messina, chiederà al presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci e alla deputazione peloritana  di salvare il teatro anche attraverso interventi legislativi”.