Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Doppia presidenza, Puglisi: “Dimesso da NT 10 anni fa”

Letto 103 volte

Il presidente dell'Ente Teatro Maurizio Puglisi mentre commenta il documento camerale

Sicuramente una dimenticanza. Perché l’amministrazione Accorinti, che ha pubblicato dei bandi molto dettagliati per selezionare il presidente e i consiglieri dell’Ente Teatro di Messina e dei pochissimi posti di sottogoverno che ha deciso di impegnare (nei quali si precludeva la partecipazione anche agli iscritti alla massoneria, associazione legalmente riconosciuta dallo Stato italiano), ha trascurato un dettaglio fondamentale rispetto alla figura più importante del Vittorio Emanuele.

Vale a dire, l’effettiva compatibilità del presidente Maurizio Puglisi con l’incarico ricoperto. Stando a un certificato camerale che risale a ieri mattina, Puglisi risulta essere dal 15 ottobre 1998 il presidente dell’Associazione Nutrimenti Terrestri.

Accanto a lui come consiglieri, sempre dalla stessa data, la moglie Mariella Bellantone e l’attore Antonio Caldarella. Nel 1999 si dimise invece il fondatore di Nutrimenti Terrestri e attuale direttore artistico della sezione prosa dell’Ente Teatro Ninni Bruschetta, che ricoprì questo stesso incarico tra il 1996 e il 1999 sempre per l’ente di via Mario Aspa.

Quando gli domandiamo in che rapporti sia con la compagnia teatrale Nutrimenti Terrestri, Puglisi risponde: “Nessuno, mi sono dimesso una decina di anni fa”. Veramente c’è un certificato camerale del 25 settembre 2014 che dice il contrario, perché lei risulta ancora in carica. “Impossibile, devono essersi sbagliati”.  Difficile che alla Camera di Commercio si sbaglino su una certificazione pubblica. “Dai verbali dell’associazione risulta chiaramente che non sono più il presidente da dieci anni, evidentemente il commercialista non li avrà consegnati alla Camera di Commercio. Comunque glieli farò avere nei prossimi giorni”.

Ad ascoltare lo scambio di battute avvenuto nel foyer del Vittorio Emanuele poco prima che si scatenasse il tutti contro tutti anche alcuni sindacalisti, che dopo avere letto il documento mostrato a Puglisi hanno deciso di andare fino in fondo alla cosa. Identica reazione ha avuto il consigliere comunale di Cambiamo Messina dal Basso Lucy Fenech, che lo ha letto visibilmente sorpresa.

A prescindere dall’eventuale mancata presentazione dei verbali delle dimissioni del presidente Puglisi, che però non ci ha detto chi è l’attuale presidente di Nutrimenti Terrestri, resta comunque il problema della possibile incompatibilità.

Secondo giurisprudenza, il fatto che un atto pubblico dichiari una certa cosa, fa sì che quella stessa cosa rappresenti la sola verità legale. “Qualunque possibile combine rende incompatibile una carica direttiva pubblica –ci spiega una fonte legale che preferisce rimanere anonima. Nel caso dei teatri, l’unico precedente è quello di Ninni Cutaia, ritenuto incompatibile con la carica di direttore del Teatro di Roma dal ministero competente”.

È risaputo che il mondo dello spettacolo è piuttosto superstizioso. A giudicare da questo inizio di stagione, tra la notizia della possibile incompatibilità del presidente Puglisi con l’incarico che il sindaco Renato Accorinti gli ha affidato il 14 agosto scorso e gli scontri di ieri sera a teatro con gli orchestrali, sarà un’annata decisamente interessante.