Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Cultura. Sabato e domenica torna il Rito della Luce ideato da Antonio Presti

Letto 687 volte

“Il buio è la fine, la luce l’inizio: la partenza è un respiro, un battito, un salto, un volo, la certezza di sostenere e di essere sostenuti, la forza di non essere soli”. Un incipit poetico per esprimere l’atmosfera che pervade il Rito della Luce, la manifestazione ideata dal mecenate Antonio Presti come saluto al solstizio d’estate. Domenica 25 giugno dalle 15 al tramonto intorno alla Piramide, situata nel 38° parallelo di Motta d’Affermo (in provincia di Messina), tra le centinaia di artisti coinvolti si esibiranno anche i Diversi Talenti, compagnia teatrale messinese formata da attori professionisti e ragazzi disabili. Il collettivo ha già ottenuto in passato un buon successo di pubblico con gli spettacoli messi in scena tra il Monte di Pietà, Palazzo dei Leoni e il Senato della Repubblica a Roma.

Palpabile la soddisfazione per il prestigioso invito nelle parole del regista Fabio La Rosa: “Al Rito della Luce si potrà ammirare una performance in cui saranno protagonisti il corpo, la volontà e la creatività. Il tema del nostro intervento sarà il concetto di creazione come rinascita; vogliamo rendere l’anima un funambolo sul filo dell’emozione. La vita d’altronde è un viaggio alla ricerca di una luce che illumini il cammino”. Dopo l’apparizione al Rito della Luce, i Diversi Talenti presenteranno il prossimo 1 luglio al Monte di Pietà lo spettacolo Così tutto ebbe inizio tra luci e ombre, un lavoro scritto da Titti Mazza (coordinatrice del progetto) per la regia dello stesso Fabio La Rosa.

Ecco il programma della fine settimana. 

Sabato 24 giugno a Motta d’Affermo, Castel di Tusa

• Dalle 10 alle 17 apertura della Piramide – 38° parallelo. Durante la giornata il pubblico potrà assistere all’allestimento delle opere artistiche;

• Dalle 18 visita guidata alla mostra Ecolab di Linda Schipani presso il Museo Albergo Atelier sul Mare in via Cesare Battisti, 4, Castel di Tusa (ME)

Domenica 25 giugno Castel di Tusa e Motta d’Affermo (ME) 

• Dalle 10 alle 21 apertura della Piramide – 38° Parallelo.

• Alle 12 visita guidata delle camere d’arte del Museo Albergo Atelier sul Mare in via Cesare Battisti 4, Castel di Tusa (in provincia di Messina). Sarà possibile visitare anche la mostra Ecolab a cura di Linda Schipani;

• Dalle 15 all’imbrunire il Rito della Luce presso la Piramide – 38° Parallelo con letture di poesie, danza, musica e performance sino al tramonto del sole.

Parteciperanno i musicisti Antonio Aiello, Karim Alishahi, Francesca Amato, Pippo Barrile, Francesco Bonacci, Gabriele Cammarata, Suraj Carlino, Enrico Coppola, Gianni Cosentino, Giuseppe Di Bella, Antonella Furian, Carmelo Geraci, Enrico Grassi Bertazzi, Giana Guaiana, Agata Chiara Messina, Raffaele Messina, Elisa Moschella, Alessandro Puglia, Luca Recupero, Francesca Saffioti, Giuseppe Schillaci, Andrea Sciacca, Debora Troia, Francesco Vaccaro, Simona Vizzinisi, Yannick Tiolo Rajackhan e Lucia Zahara. Gli attori Giuseppe Carrozza, Patrizia D’Antona, Fabio La Rosa e Diversi Talenti, Carmen Panarello, Stefania Sperandeo e Agostino Zumbo.

Performance e installazioni a cura di Teresa Arrabito, Atman Yoga Association Enna (insegnante Anna Mahadevi Lo Grasso), Compagnia del matto giullaresca (Giovanna Arezzi, Simona Celeani, Antonella Cornavacca, Cettina Fallica, Laura Guidotto, Concita Lombardo, Sebastiano Mancuso, Rosalba Marcellino, Sara Puglisi, Rosario Valenti, Annalisa Virgillito), Laura Cassarà, Maurizio Caudullo, Stefania Cordone, Daniela Costa, Ilenia Delfino, Giulia D’Urso, Lino D’Urso, Michele La Paglia, MaCa (Manuela Caruso), Mimmo Minà (con Lucia Cinà, Grazia D’Anna, Antonio Di Lisi, Pippo Intile, Domenico Morana, Stefano Ricotta), Umberto Naso, Grazia Nicolosi, Marzia Nigito, Gianna Parisi, Stello Quartarone, Giuseppe Raffaele, Gaetano Rallo, Manlio Scaramucci, Gina Scardino, Demetrio Scopelliti, Anna Maria Viscuso e Salvatore Trovato.

Accademia delle Belle Arti di Catanzaro. Progetto performativo coordinato da Lara Caccia (docente di Storia dell’Arte) con Pietro de Scisciolo (artista e docente di tecniche del marmo), Gina Nicolosi (artista e docente di Decorazione), Elvira Todaro (artista, performer e docente design) e gli studenti Gianluigi Ferrari, Daniele Giglio, Francesco Esposito, Salvatore Puzzo, Francesco Trunfio, Roberto Sorrentino, Gianluca De Scisciolo, Claudio Scolieri e con la consulenza musicale di Mirco Bertolucci. Presenti anche i poeti Antonino Cannoni, Martina Costantino, Mariagrazia Falsone, Vincenzo Galvagno, Antonio Lanza, Ennio Marino, Cinzia Pitingaro, Bice Previtera, Mariangela Pupillo, Georgeta Quagliano, Francesco Rigano, Anna Studiale. Alla fotografia Claudio Floresta, Roberta Mazzone e Gaetano Rallo.

Si invitano tutti i partecipanti al Rito della Luce a indossare abiti bianchi e a rispettare il silenzio.

 

#Cultura. Sabato e domenica torna il Rito della Luce ideato da Antonio Presti
#Cultura. Sabato e domenica torna il Rito della Luce ideato da Antonio Presti
#Cultura. Sabato e domenica torna il Rito della Luce ideato da Antonio Presti
#Cultura. Sabato e domenica torna il Rito della Luce ideato da Antonio Presti