Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Spaccio di droga a Messina, in manette incensurato 26enne colto sul fatto a Giostra

Letto 1386 volte

MESSINA. Ieri sera alle 20.20 i militari del Nucleo Radiomobile, nel corso di un servizio finalizzato a contrastare la diffusione dello spaccio e del consumo di droga mirato ad alcune zone della città in cui si registra frequentemente le cessione di sostanze stupefacenti, hanno arrestato in flagranza M. D. (26 anni, incensurato, di Messina). Il giovane, intorno alle 19.40 è stato sorpreso nel rione Giostra, sulla pubblica via e incurante della presenza dei Carabinieri, mentre cedeva a un coetaneo un involucro contenente quasi 6 grammi di marijuana. Il passaggio della droga è stato notato dagli uomini della pattuglia, che immediatamente hanno raggiunto i due, bloccando sia il pusher che l’acquirente e sottoponendo entrambi a una perquisizione che poi è stata estesa anche all’abitazione di M. D..

La perquisizione dell’appartamento ha permesso di rinvenire, nascosti in un armadio della cucina un  involucro di cellophane contenente 45,5 grammi di marijuana, una scatola portasigari in lamiera nella quale erano stati conservati diversi ciuffi della stessa sostanza il cui peso si aggirava sui 6 grammi, oltre a un bilancino di precisione e del materiale da utilizzare per il confezionamento. Il tutto è stato posto in sequestro. Contestualmente è stato deferito per favoreggiamento personale anche l’acquirente perché, chiamato a fornire la propria testimonianza, ha dato indicazioni false in merito all’acquisto della marijuana. Dopo essere stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Messina Gazzi, in mattinata il 26enne è stato condotto presso il Tribunale di Messina per la celebrazione del rito direttissimo, come disposto dal sostituto procuratore Annamaria Arena. Durante l’udienza è stato convalidato l’arresto ed è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria.