Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Prodotti non sicuri venduti nei negozi, maxi sequestro a Catania

Letto 481 volte

Foto d’archivio

CATANIA. I Finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno sequestrato a Randazzo e Linguaglossa 1700 prodotti irregolari nell’ambito dell’intensificazione dei servizi predisposti in occasione delle festività natalizie a contrasto della commercializzazione di prodotti illegali e potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori. In particolare, nel corso di 4 interventi eseguiti nei punti vendita gestiti da soggetti di nazionalità cinese, le Fiamme Gialle della Compagnia di Riposto hanno individuato centinaia di giocattoli e materiale elettrico cosìdetto luminarie natalizie  che, privi dell’indicazione dell’importatore e del distributore nazionale, delle istruzioni in lingua italiana sulle modalità d’uso e sulla composizione merceologica, nonchè della marcatura CE, erano posti in vendita in maniera difforme alle prescrizioni normative comunitarie e nazionali. Le attività della Guardia di Finanza eseguite nel settore della cosìdetto sicurezza dei prodotti si pongono a tutela del consumatore che, soprattutto in questo periodo dell’anno, nella ricerca di regali natalizi, può trovarsi ad acquistare, inconsapevolmente, prodotti insicuri posti in vendita a prezzi più competitivi di quelli praticati dagli operatori commerciali che operano nella legalità avvalendosi di canali regolari di distribuzione. I 4 responsabili delle attività commerciali controllate sono stati segnalati alla competente Camera di Commercio di Catania per l’applicazione di sanzioni amministrative, previste fino ad un massimo di 25,000.00 euro nonché per la confisca dei prodotti irregolari sequestrati, il cui valore complessivo ammonta a oltre 10000 euro