Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Messina, sequestrati 1.200 articoli illegali made in China

Letto 416 volte

MESSINA. I finanzieri della Tenenza di Patti, in due distinte operazioni, hanno sequestrato oltre 1.200 articoli carnevaleschi tra cui maschere, bombolette spray, coriandoli, parrucche, giocattolini e altri oggetti in plastica non conformi rispetto agli standard di sicurezza imposti dalla normativa dell’Unione Europea e nazionale. Le operazioni hanno riguardato due esercizi commerciali di Patti e Falcone, i cui proprietari rispettivamente di origine cinese e italiano, sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Messina per aver messo in vendita merce priva delle indicazioni minime di sicurezza. I prodotti sequestrati non riportavano alcuna indicazione in lingua italiana e, in alcuni casi, sono risultati sprovvisti della relativa marcatura “CE” imposta dalla specifica normativa europea. Ai proprietari dei negozi è stato notificato un verbale di contestazione che prevede l’irrogazione da parte dell’Ente competente di una sanzione amministrativa che va da un minimo di 516 euro a un massimo di 25.832,00 euro. Gli interventi, eseguiti in prossimità degli eventi carnevaleschi, testimoniano l’attenzione che la Guardia di Finanza rivolge nello specifico settore per sottrarre al libero mercato prodotti potenzialmente dannosi e nocivi per la salute degli acquirenti e, soprattutto, di bambini e adolescenti che, nelle tradizionali feste di carnevale, sono soliti comprare questo genere di prodotti. Inoltre, il commercio di prodotti non sicuri danneggia il mercato e sottrae opportunità e lavoro alle imprese che rispettano le regole