Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Crocetta ad Ardizzone: “Entro oggi la revoca delle deleghe”. Si lavora alla Giunta-fotocopia

Letto 79 volte

Palazzo dei NormanniIn giornata arriveranno le revoche delle deleghe agli assessori della Giunta regionale. Il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta tiene fede agli impegni assunti ieri a Roma con il Partito Democratico e lo mette nero su bianco su una lettera inviata alla Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Il caso Scilabra-Vancheri perde tono, si sgonfia e già impazza il toto-nomi del nuovo esecutivo.

De quale si presume che sarà un copia-incolla del precedente con qualche minima variazione e che comunque dovrebbe essere pronto entro un paio di giorni. Intanto il centrodestra e il Movimento 5 Stelle insistono per la mozione di sfiducia a Crocetta.

Su proposta quindi del presidente dell’ARS Giovanni Ardizzone sono state rinviate l’elezione del vicepresidente di Sala d’Ercole e le mozioni di censura nei confronti degli assessori Nelli Scilabra e Linda Vancheri, i primi due punti all’ordine del giorno della seduta convocata per oggi alle 16.

“In questa fase mi sembra opportuno accantonare le questioni che hanno rilevanza politica -ha dichiarato Ardizzone. Mi riferisco all’elezione del vice presidente e alle mozioni di censura”.

Categorico anche sulla vicepresidenza dell’ARS, come riferisce l’Ansa. “Noi abbiamo avuto le dimissioni di un deputato dell’opposizione, regola e logica vuole che sia un deputato dell’opposizione a essere eletto. Siccome ho letto dichiarazioni che metterebbero in gioco queste questioni, anche se l’Aula è sovrana e il voto è segreto, ritengo che debba essere rispettata questa regola”.

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.