Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Catania. Speed Marathon, giornata europea contro gli eccessi di velocità

Letto 266 volte

polizia-stradale-550Al via giovedì 16 aprile anche a Catania la Speed Marathon. Un’iniziativa europea promossa dal network europeo di Polizia TISPOL per sensibilizzazione i guidatori sui rischi dell’alta velocità.

Giovedì sarà quindi una giornata di controlli a tappeto su tutte le strade e autostrade del Paese. “L’obiettivo della maratona contro gli eccessi di velocità – spiegano dalla Questura di Catania – è quello di incrementare i livelli di sicurezza sulle strade e di ridurre il numero di morti”.

Nel 2014 le vittime di incidenti stradali nell’Unione Europea sono state 25.700 (26.020 nel 2013), con una riduzione dal 2010 del 18%. Variazione analoga a quella registrata in Italia nello stesso periodo. Si tratta di oltre 51 persone decedute in incidente stradale ogni milione di abitanti. “L’Italia ha registrato un valore pari a 52 persone per ogni milione di abitanti – si legge nel Rapporto Aci- Istat del 2014 – collocandosi al 14° posto nella graduatoria europea, dietro Regno Unito, Spagna, Germania e Francia “.

Nel 2014 in Italia, secondo i dati di Polizia e Carabinieri, sono state rilevate 840 mila infrazioni per eccesso di velocità.

Speed Marathon, che rientra tra le azioni promosse dall’Unione Europea per il decennio 2011-2020, ha l’obiettivo di dimezzare il numero di decessi da incidenti stradali e diminuire il numero dei feriti gravi in Europa e nel mondo.

In tale contesto, la Sezione della Polizia Stradale di Catania, il 16 aprile metterà in campo 8 pattuglie dedicate e munite di apparecchiature per la rilevazione della velocità che opereranno sulle strade della Provincia e per tutto ‘’arco delle 24 ore.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.