Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Va male per il Palermo, bene le altre siciliane

Letto 239 volte

Torino - Palermo 27-9-2015Giornata tutto sommato positiva quella appena conclusa per quanto riguarda il calcio siciliano. Trapani, Messina, Akragas e Catania hanno fatto bottino pieno nelle rispettive partite, mentre il Palermo, impegnato nella difficile trasferta dell’Olimpico di Torino, ha perso di misura per 2-1.

I rosanero, unica compagine siciliana in Serie A, hanno potuto ben poco contro una squadra ben organizzata come il Torino. I granata sono passati in vantaggio a fine primo tempo grazie a una sfortunatissima autorete di Giancarlo Gonzalez, quando il difensore costaricano ha messo la palla alle spalle di Sorrentino su pressione di Maxi Lopez.

Nella ripresa dopo due minuti lo stesso Maxi Lopez serve Benassi per il gol del 2-0 e il ragazzo scuola Inter mette a segno con un destro capolavoro. A nulla serve il gol del 2-1 di Giancarlo Gonzalez. Palermo anche molto sfortunato, con due pali colpiti prima da Trajkovski nel primo tempo su punizione, poi da Struna a tempo scaduto.

Il Palermo resta a quota 7 punti in classifica dopo sei giornate in dodicesima posizione, mentre il Torino è a soli due punti dal duo di testa composto da Fiorentina e Inter.

In Serie B il Trapani vince per 4-2 contro la Virtus Entella dell’ex Messina Costa Ferreira. Siciliani in vantaggio al 23’ grazie a un rigore trasformato da Scozzarella. Pareggio ligure con Troiano al 35’, ma è Barillà a riportare i locali in vantaggio a fine primo tempo.

Nella ripresa si scatena l’ex Città di Messina Citro. Il gol del 3-1 è un capolavoro, un pallonetto a tu per tu con l’incolpevole Iacobucci, mentre al 32’ sigla il gol del 4-2, infatti Petkovic, tre minuti prima, ha provato a riaprire il match per l’Entella, ma senza successo.

Il Trapani sale al sesto posto in classifica con 9 punti, a sole quattro lunghezze dalla capolista Cagliari, assoluta candidata a vincere questo campionato cadetto.

In Lega Pro tris di vittorie per le tre compagini siciliane. Il Messina vince senza problemi e convincendo contro il Cosenza al San Filippo, qui per la cronaca della partita.

Il Catania coglie la terza vittoria consecutiva e al Massimino i ragazzi di Pippo Pancaro esordiscono in casa in Lega Pro. Un 4-2 rocambolesco e molto divertente. Locali in vantaggio dopo pochi minuti grazie a Calderini, bravo ad intrufolarsi nella difesa avversaria.

L’Ischia pareggia al 10’ grazie all’ex Messina Izzillo, che con un bel destro dal limite trafigge Liverani. I campani vanno addirittura in vantaggio con Mancino al 17’, che con un cucchiaio su calcio di rigore spiazza l’estremo difensore siciliano. A questo punto sale in cattedra Russotto: prima segna il 2-2, poi propizia il 3-2 di Pelagatti. Chiude i conti all’86’ Calil, appena entrato, per il 4-2 finale.

Infine l’Akragas sul neutro di Trapani coglie la prima vittoria stagionale. Di Piazza è autore di una straordinaria doppietta nel primo tempo. La punta siciliana trafigge per due volte il malcapitato Scuffia. Ottima prestazione per gli isolani, che sperano di avere a disposizione lo stadio al più presto.

La classifica vede il Messina al sesto posto in classifica con 5 punti, tre in meno della Paganese capolista e prossimo avversario sabato. L’Akragas è decimo con 4 punti, mentre il Catania ultimo con 0 punti, frutto di tre vittorie consecutive che hanno annullato sul campo la penalizzazione inflitta per le note vicende di calcioscommesse. (Foto dal sito del Torino FC)

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.