Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Barcellona. Sequestro fratelli rumeni, arrestato il quarto responsabile

Letto 465 volte

Cimpoesu
Cimpoesu

Vasile Constantin Cimpoesu, rumeno 23enne, è stato bloccato e arrestato al valico di frontiera tra Italia e Slovenia il 22 gennaio scorsoSu Cimpoesu pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari di Messina Maria Teresa Arena per quanto successo nello scorso agosto quando il malvivente, insieme ad altri tre italiani, ha sequestrato un connazionale e il fratellino undicenne di quest’ultimo.

Il rumeno e i tre complici, Salvatore bella (Milazzo, 37 anni, con precedenti per calunnia, minacce aggravate e lesioni personali), Francesco Bella Quarto (Santa Lucia del Mela, 54 anni, con precedenti per ingiuria, minacce e truffa) e Salvatore Bella (Messina, 18 anni appena compiuti), avevano costretto i due fratelli rumeni a salire su un’auto, sequestrandoli per tre ore ma tenendoli separati per indurre il più grande a parlare di una moto da cross rubata alcuni giorni prima, con la minaccia di fare del male a bambino.

Il fratello più piccolo era stato segregato in un locale chiuso a Santa Lucia del Mela, mentre il maggiore è stato portato a San Filippo del Mela, dove è stato legato a un palo, picchiato e chiuso nel bagagliaio dell’auto, per poi essere pestato selvaggiamente in una zona isolata del torrente del Mela. 

I quattro sequestratori sono stati individuati rapidamente grazie all’intervento dei poliziotti del Commissariato di Polizia di Barcellona P.G. I tre italiani sono stati arrestati subito dopo i fatti.