Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Al Palacultura di Messina il musical “Opera Rock Judas’ death”

Letto 797 volte

MESSINA. Un musical che rende omaggio alla tradizione dell’opera rock di stampo inglese, in particolare a Webber e Rice, i due autori inglesi che hanno inventato un genere. Venerdì 25 gennaio, alle 21, al Palacultura Antonello da Messina, nell’ambito della Stagione Concertistica 2018-2019 promossa dall’Associazione Musicale Vincenzo Bellini e dall’Accademia Filarmonica di Messina, andrà in scena Opera rock Judas’ death.

Lo spettacolo messo in piedi dall’Accademia di recitazione e musical On Stage è liberamente tratto dal musical Jesus Christ Superstar in un allestimento che ha come protagonisti gli allievi attori della stessa accademia, con l’amichevole partecipazione dell’accademia Arts. La messa in scena è a cura dei maestri Paride Acacia, Sarah Lanza e Christian Gravina, il disegno luci è a cura di Renzo di Chio, la fonica è di Ottavio Scimone. Gli allievi attori canteranno dal vivo una riduzione ed una libera interpretazione dell’opera rock.

L’accademia On stage vuole così omaggiare un genere – il musical – ormai cardine e forza trainante anche in Italia delle produzioni teatrali italiane, e sollecitare i ragazzi e soprattutto gli allievi attori dediti solo alla prosa ad allargare le proprie esperienze ed il proprio bagaglio di competenze inserendo lo studio del canto e della danza.

Nei primi anni ’90 Paride Acacia approda al musical dove inizia una quasi ventennale collaborazione artistica con Massimo Romeo Piparo e la Peep Arrow interpretando da attore solista i seguenti musical: Jesus Christ Superstar (Gesù), Evita (Found Manager), Tommy (Pinball Wizard), Alta Società (Kirk), Night on Broadway. Inoltre interpreta come protagonista il musical “Corleone” per la regia di Fabrizio Angelini. È ancora il cantastorie nella commedia musicale “Rinaldo in Campo” di Garinei e Giovannini. È Zoltan Karpathy in “My Fair Lady” per la regia di Massimo Romeo Piparo. Nella prosa è accanto a Gigi Burruano e Anna Galiena nell’opera “Hieros”, ed in “Malacarne” di Nicola Cali, partecipa al teatro della persona nello spettacolo “la Confessione” di Walter Manfrè, è nel teatro danza con lo spettacolo “Odisseo” della compagnia di danza di Roberto Zappalà, è nella riscrittura della tragedia greca “La lunga notte di Medea” per la regia di Amerigo Melchionda, è in “Scene confermate” di Domenico Loddo regia Christian Parisi, scrive dirige ed interpreta con la propria compagnia teatrale Efrem gli spettacoli “Discorsi Sconnessi”, “Pneuma”, “Reazionaria”, “Volevo essere brava”, e scrive e dirige la commedia musicale “Camposanto Monamour”, “Le Gattare Juventine” e “Confessioni di un demone”. Nel 2018 dirige l’Accademia di Musical e Recitazione On Stage.

Sarah Lanza è ballerina, coreografa e insegnante. Nel 2005 è borsista presso il Centro Internazionale della danza “OPUS BALLET” perfezionandosi in danza moderna, contemporanea e musical. Dal 2002 inizia la sua carriera di danzatrice e verrà selezionata per svariati spettacoli. Nel 2011 supera gli esami presso lo CSEN abilitandosi all’insegnamento della danza classica e moderna e nello stesso anno viene nominata tecnico della commissione nazionale di danza. Nel 2010 viene inserita nella Compagnia del Balletto di Calabria. Nel 2010 si Laurea al DAMS presso l’università di Palermo. Dal 2010 cura la Direzione Artistica della Compagnia di danza “Vibrazioni dance Company”. Nel 2014 partecipa al corso di aggiornamento per insegnanti di danza classica presso l’Accademia del Teatro La Scala di Milano. Sempre nel 2014 cura le coreografie per l’“Aida” (Teatro Greco di Siracusa) e per “Pagliacci”, “Cavalleria Rusticana”, “Carmen” e “Don Giovanni” (Teatro Greco di Taormina). Dal 2015 firma la regia e la coreografia dello spettacolo “Terra che non sa”, e cura i movimenti di “Vento da sud est” e del “Ciclope” di A. Campolo, dell’“Amleto” di N. Bruschetta, dell’opera lirica “Bohème” di G. Bongiovanni, “Volevo essere brava” e “Camposanto monamour” di Paride Acacia. Nel 2017 viene nominata Direttrice Artistica del settore danza del Teatro dei tre Mestieri. Nell’aprile 2017 prepara le proprie allieve per la tappa messinese della tournée del “Billy Elliot” della Peep Arrow di Massimo Romeo Piparo. Nel 2018 dirige l’Accademia di Musical e Recitazione On Stage.

Nato a Messina, Christian Gravina si è diplomato in Canto lirico con il massimo dei voti al Conservatorio Arcangelo Corelli. Vincitore e borsista nel concorso lirico internazionale Giuseppe Di Stefano. Finalista nel concorso lirico internazionale di Spoleto. Solista nel ruolo di Larkens ne “La fanciulla del West” di Giacomo Puccini. Solista nel ruolo di Frollo nell’opera “Notre Dame de Paris” di R. Cocciante. Interpreta il ruolo protagonista nell’opera “La Città Fantasma” di F. Storino andata in scena all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Interpreta il ruolo di Larkens ne “La fanciulla del West” di G. Puccini prodotta dal teatro V. Emanuele di Messina. Solista nel doppio ruolo di Fra’ Cristoforo e Cardinale Borromeo, nell’Opera Musicale Moderna “I Promessi Sposi” di M. Guardì e P. Flora. L’opera ha debuttato allo stadio San Siro a Milano il 18 giugno ed è stata trasmessa in mondovisione su Rai1. Fa parte del cast del film di Salvatore Arimatea “Ballando Il Silenzio”. Negli anni successivi si dedica alla direzione e regia di numerosi spettacoli teatrali tra cui: “Il Principe di Agrabah”, “Audizioni” (musical originale ideato e diretto), “I Gatti Jellicle”, “Cala il Sipario” (musical originale scritto e diretto). È protagonista nel ruolo di Pilato nel “Jesus Christ Superstar” al Teatro Augusteo di Salerno. La sua attività concertistica è intensa e continua.