Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Agrigento. Il Comune batte cassa per la TASI

Letto 67 volte

TASIScade oggi il termine per il pagamento della TASI. A ricordarlo il commissario straordinario del Comune di Agrigento Luciana Giammanco. Bisognerà pagare la rata di acconto pari al 50%  della tassa per l’anno 2014. L’obbligo riguarda tutti i proprietari di immobili compresi quelli utilizzati come abitazione principale.

Su quelli concessi in affitto è previsto il  pagamento anche a carico dell’inquilino nella misura pari al 10% dell’imposta calcolata applicando l’aliquota del 2,8 per mille sul valore dell’immobile (per categoria A: rendita catastale x 5% – x coefficiente 160).

Il versamento dovrà avvenire  utilizzando il modello F24 o in alternativa l’apposito bollettino postale. Le aliquote da applicare sono pari al 2,5 per mille per le abitazioni principali e al 2,8 per mille per gli altri immobili. Per le aree edificabili non è previsto il pagamento della TASI.

Per gli immobili diversi da abitazione principale, per i quali è stata già versata la rata di acconto 50% dell’IMU entro il 16 giugno 2014, con l’applicazione dell’aliquota del 10,6 per mille,  a seguito dell’introduzione della TASI con l’aliquota pari al 2,8 per mille, si dovrà operare un conguaglio in sede di versamento del saldo IMU entro il 16 dicembre 2014, tenendo presente l’aliquota IMU anno 2014 pari a 8,1 per mille per l’intero anno e sottraendo dall’importo dovuto la rata già pagata in acconto entro il 16 giugno. Il dettaglio delle aliquote e delle detrazioni è consultabile nel sito comunale www.comune.agrigento.it nel box dedicato alla Tasi e all’Imu.