Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Varato il nuovo Governo. Crocetta: “Giunta di alto profilo”

Letto 111 volte

Varato il Crocetta ter.  Indiscrezioni e rumors si sono inseguiti tutto il giorno. Alla fine, in serata il presidente della Regione Sicilia ha ufficializzato i nomi dei 12 nuovi assessori dell’esecutivo, anche se la presentazione ufficiale alla stampa è prevista per giovedì mattina.

Confermate Lucia Borsellino alla Sanità e Linda Vancheri alle Attività Produttive, mentre per il soldato Nelli non c’è stato nulla da fare. “La scelta di entrambe nel quadro generale di totale cambiamento della giunta -si legge nella nota inviata dalla segreteria di Crocetta, che richiama le migliori acrobazie linguistiche degli anni d’oro della Democrazia Cristiana-  è motivata dal rispetto degli accordi elettorali che prevedevano già entrambe le personalità”.

Fatti fuori senza pietà tutti gli altri membri del Crocetta bis, entra in Giunta l’economista Alessandro Baccei, frutto degli accordi tra il presidente e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Graziano Delrio, per il quale la delega all’Economia è di fatto certa.

In quota PD il sostituto procuratore Vania Contrafatto, il docente di Economia del Turismo all’Università di Palermo Antonio Purpura, la dirigente regionale e presidente del nucleo di valutazione fondi strutturali extraregionali Cleo Li Calzi e Bruno Caruso, anche lui professore universitario ed esperto di diritto del lavoro.

Il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta (Foto Paolo Furrer)
Il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta (Foto Paolo Furrer)

L’ex assessore Mariella Lo Bello rientra in quota Megafono mentre con il PDR arriva Maurizio Croce, dirigente Invitalia, esperto nel campo della prevenzione rischio idrogeologico e consulente della giunta di centrodestra guidata a Messina da Peppino Buzzanca dal 2008 al 2012.

Vicino ad Articolo 4 l’avvocato Nino Caleca, difensore dell’ex presidente Totò Cuffaro nel processo sulle talpe nella DDA di Palermo e dell’ex ministro Calogero Mannino nel processo per la trattativa Stato-mafia. L’UDC alla fine ha scelto il vice segretario generale della Presidenza del Consiglio Marcella Castronovo e Giovanni Pizzo, ex capo della segreteria tecnica dell’assessorato alle Infrastrutture.

“Ringraziamo gli assessori Patrizia Valenti e Nico Torrisi per l’ottimo lavoro svolto -fanno sapere dall’UDC. In questo periodo di governo abbiamo apprezzato le loro qualità umane, politiche e professionali e l’impegno profuso nel gestire i problemi urgenti della Regione. Gli assessori Valenti e Torrisi sono stati la nostra prima scelta quando il presidente Crocetta ha ritenuto opportuno riorganizzare la Giunta. La decisione assunta collegialmente dalla coalizione di cambiare radicalmente la composizione degli assessori ci ha imposto però con rammarico di procedere all’indicazione di una nuova delegazione”.

Prevenendo le obiezioni sulle uniche conferme, i post democristiani sottolineano che “le eccezioni riguardano solo Lucia Borsellino, indicata agli elettori siciliani nella campagna elettorale 2012, e Linda Vancheri”.

“Si tratta di una giunta di alto profilo -ha dichiarato Crocetta- che ha il gradimento dei partiti e del presidente (Renzi, ndr), che consente di rilanciare il grande lavoro di riforme e cambiamento della Sicilia, in un quadro di condivisione con i partiti e i gruppi parlamentari”. L’insediamento dei nuovi assessori è previsto subito dopo l’acquisizione delle dichiarazioni di incompatibilità, la verifica sulle inconferibilità e sui carichi pendenti.

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.