Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Trapani. Premio Mazara narrativa opera prima, 22 le opere in concorso

Letto 232 volte

mazara premioDal 6 all’8 agosto, al Collegio dei Gesuiti di Mazara del Vallo, si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso letterario Premio Mazara narrativa opera prima 2015.

La Manifestazione, organizzata dall’Amministrazione Comunale e dall’associazione Turistica Pro Loco, ha come obiettivo sostenere gli autori esordienti, valorizzando il territorio attraverso le sue numerose testimonianze storiche e paesaggistiche, artistiche e letterarie.

Sono 22 le opere in concorso: 19 nella sezione Narrativa edita e tre nella sezione Giallo, Noir, Poliziesco edito. Il Concorso è riservato esclusivamente ad autori che abbiano in attivo un solo libro.

Saranno premiati con 500, 300 e 200 euro, rispettivamente, il primo, il secondo e il terzo classificato in entrambe le sezioni per il miglior testo, miglior editing e migliore frase.

Tutte le opere sono sottoposte al giudizio di una giuria altamente qualificata, presieduta da Sal Di Giorgi, direttore artistico dell’evento. La giuria è composta da: Mario Caruso, pedagogista e criminologo di Palermo; Manuel Cohen, critico letterario, poeta e saggista di Roma; il professore di Diritto Canonico ed Ecclesiastico Antonello De Oto da Bologna; Giovanni Isgrò docente di Semilogia dello Spettacolo, direttore Dipartimento Design Palermo; Antonino Rotolo, professore di Filosofia del Diritto di Bologna; Valerio Agnesi, professore e presidente della Scuola delle Scienze di base e Applicate Università di Palermo; Elda Napoli ex insegnante di Lettere e Latino a Mazara del Vallo e Anna Maria Gancitano ex insegnate di Lettere di Mazara del Vallo.

La giuria determinerà una classifica basandosi sulla propria sensibilità artistica, umana e culturale, in considerazione della qualità degli scritti, dei valori contenuti, della forma espositiva, dell’originalità della scrittura e delle emozioni suscitate. Il giudizio della giuria è inappellabile e insindacabile.