Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Spadafora. Coltivava droga, arrestato consigliere comunale

Letto 707 volte

droga_carabinieri_siciliansNel tardo pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno scoperto una piantagione di marijuana a Spadafora ed arrestato 2 persone insospettabili, una delle quali è Giovanni Ilacqua, consigliere comunale di minoranza a Spadafora, eletto con la lista Cambiamo Spadafora. Da giorni infatti i carabinieri delle Stazioni di Rometta Marea e Spadafora avevano intensificato i servizi antidroga sulla fascia tirrenica che da Messina conduce al centro di Milazzo, insospettiti dalla forte recrudescenza del fenomeno dello spaccio di stupefacenti che si era registrata negli ultimi mesi in quella zona della provincia, finalizzando i  loro sospetti su uno stabile rurale in località Serra Puntale di Spadafora. Pertanto i militari dell’Arma hanno espletato per giorni una serie di appostamenti e di pedinamenti terminato ieri, quando decidevano anche con l’ausilio di unità cinofile antidroga del Nucleo Cinofili Carabinieri di Catania di intervenire.

Il blitz dei militari ha consentito di sorprendere con le mani nella marmellata il giovane amministratore locale, Giovanni Ilacqua, classe 1991, che avendo saputo da un amico, il 49enne Antonino Lizzio, dell’imminente controllo dei carabinieri, stava cercando di far scomparire le piante di marijuana. Di fatto la rapidità d’intervento dei militari ha spiazzato i due, costretti ad accettare l’inaspettato controllo di polizia e le operazioni di perquisizione che si sono protratte per ore.

droga_carabinieri_sicilians1I militari hanno rinvenuto una vera e propria coltivazione di marijuana indoor con lampade alogene e ventilatori per consentire la crescita delle piante e la successiva essicazione. Una vera e propria catena di montaggio talmente ben organizzata che i due si erano premurati anche di abbattere i costi dell’energia elettrica, allacciandosi abusivamente a un palo della rete elettrica pubblica. I militari hanno proceduto al sequestro dell’intera area, dove sono state rinvenute 7 piante di marijuana alte un metro, altre due nella fase di essicazione e 60 grammi della stessa sostanza stupefacente pronta per essere immessa nel mercato dello spaccio a ldettaglio.

Il consigliere Ilacqua è il terzo amministratore locale arrestato negli ultimi tre mesi dai Carabinieri del Comando Provinciale di Messina, dopo l’assessore all’Agricoltura di San Teodoro e il consigliere comunale di Terme Vigliatore. La sostanza sarà inviato al RIS Carabinieri di Messina per gli accertamenti di laboratorio, mentre i due dovranno ora rispondere in sede di citazione diretta a giudizio dell’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nonché furto aggravato di energia elettrica. Dopo le formalità di rito i due arrestati sono stati condotti presso i rispettivi domicili in attesa dell’udienza di convalida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.