Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Siracusa. Convegno sulla presenza ebraica in città

Letto 291 volte

Gli ebrei in val di notoErano 37 mila gli ebrei nel 1492 in Sicilia, erano presenti in tutti gli angoli dell’isola. La cultura e l’arte siciliana sono permeate di cultura ebraica. Cacciati via lo stesso anno della scoperta dell’America dai Cattolicissimi re di Spagna, le loro vicende in Val di noto saranno tema di discussione sabato 28 febbraio, alle 17, nella sala Borsellino del Palazzo del Senato, si terrà il Convegno dal titolo: Presenza ebraica a Siracusa.

L’evento organizzato da FILDIS Siracusa e SiciliAntica Palermo sarà moderato da Mercedes Bares, Storico dell’Architettura presso l’Università di Palermo.

Dopo l’introduzione di Vittoria Fagotto Berlinghieri, Presidente FILDIS di Siracusa, e di Alfonso Lo Cascio, della Presidenza regionale SiciliAntica, interverrà Maria Vittoria Fagotto Berlinghieri, Storico dell’Arte e Presidente FILDIS di Siracusa che parlerà su: Il mikveh di Siracusa tra ritualità e testimonianze. Mentre  Lorenzo Guzzardi, Archeologo, della Soprintendente di Caltanissetta interverrà su: Testimonianze ebraiche di età tardo-antica nel siracusano.

L’archeologa Elena Flavia Castagnino  parlerà delle Pietre erranti: il cimitero ebraico di Siracusa tra mare e terra, mentre Marzia Scialabba, archivista, della Soprintendenza di Siracusa relazionerà sul rotolo di Ester, manoscritto ebraico del XVIII secolo di recente scoperta.

Successivamente Elisabetta Pagello, Storico dell’Architettura e Federico FazioSDS Siracusa – Università di Catania relazioneranno sulla Giudecca di Siracusa: nuove acquisizioni.

Infine la storica Angela Scandaliato parlerà del mistero della chiesa che non fu mai sinagoga nell’isola di Ortigia.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.