Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. Lezione sulla ceramica fenicio-punica a Termini Imerese

Letto 387 volte

Frammento di anfora punica con segno di Tanit

I Fenici frequentarono la Sicilia già nel primo millennio avanti Cristo. Intorno all’VIII secolo  fondarono alcune colonie nella zona occidentale dell’Isola, tra tutte Mozia, Solunto e Palermo. Per molti secoli animarono il commercio e produssero arte e cultura. Nel 241 avanti Cristo i Romani occuparono la Sicilia, ma l’eredità culturale fenicio-punica rimane fino ai giorni nostri.

Le vicende di questo popolo saranno raccontate durante il Corso di archeologia fenicio-punica, organizzato dall’associazione SiciliAntica in collaborazione con il Parco archeologico di Himera e il Museo archeologico Salinas di Palermo.

Sabato 28 marzo alle 16 e 30, presso l’auditorium del Liceo scientifico Nicolò Palmeri di Termini Imerese si svolgerà la quarta lezione dal titolo I Fenici: ceramica e artigianato

Dopo la presentazione di Alfonso Lo Cascio, della Presidenza regionale SiciliAntica, le archeologhe Gabriella Sciortino dell’Università Pompeu Fabra di Barcellona e Alice Bifarella dell’Ecole pratique des hautes études di Parigi parleranno della ceramica e dell’artigianato fenicio.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.