Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#OmicidioLoris. Veronica Panarello trasferita dall’OPG di Barcellona al carcere di Catania

Letto 437 volte

Veronica Panarello, la madre del piccolo Loris
Veronica Panarello, la madre del piccolo Loris

Veronica Panarello ha lasciato l’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, ed è stata trasferita nel carcere di Catania. Il GUP Andrea Reale ha infatti accolto l’istanza del suo legale, l’avvocato Francesco Villardita, e ha disposto una perizia psichiatrica che si terrà nel capoluogo etneo.

La donna è accusata di avere ucciso il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, il figlio Loris Stival, di appena 8 anni. La Panarello si è sempre protestata innocente e ammette solo di avere nascosto il corpo del bambino nelle campagne adiacenti il paese, sostenendo che il piccolo si è ucciso con delle fascette di plastica con le quali giocava.

Una ricostruzione che non convince gli inquirenti. Il Procuratore Capo di Ragusa Carmelo Petralia e il sostituto procuratore Marco Rota la accusano di omicidio aggravato premeditato e occultamento di cadavere. La prossima udienza si terrà a Ragusa il 17 marzo.

Venerdì 15 gennaio invece, al Tribunale dei Minori si terrà l’udienza per l’affidamento del fratellino di 5 anni di Loris, che per il momento è stato assegnato in esclusiva al padre Davide Stival e alla nonna paterna Pina Aprile.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.