Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Tagli alle ex Province: il no dei sindacati

Letto 302 volte

FP Cgil riforma Province 20-5-2015
Foto d’archivio

Il futuro delle ex Province e i posti di lavoro dei dipendenti. Questi i temi affrontati stamane a Palazzo dei Leoni nel corso di un’assemblea sindacale, alla quale ha partecipato anche il commissario straordinario Filippo Romano.

Quest’ultimo è stato molto chiaro: senza una legge ad hoc a livello nazionale il taglio di 8 milioni di euro previsto dalla Legge di Stabilità 2015 determinerà il dissesto.

“Invitiamo tutti alla mobilitazione massiccia per denunciare ai cittadini il tentativo di far sparire le Province per asfissia economica -ha dichiarato il segretario provinciale della FP Cgil di Messina Francesco Fucile. Le responsabilità di non aver avuto il coraggio di chiudere definitivamente questi enti mettendo in sicurezza i dipendenti presso altre Pubbliche Amministrazioni, facendoli di fatto fallire con i tagli devastanti della Legge di Stabilità 2015, è a dir poco deprecabile. La Funzione Pubblica della Cgil dice no al dissesto per legge di stato: non lasceremo che una classe politica cinica e incapace distrugga migliaia di famiglie”.

Organizzato per giovedì prossimo un sit in alle 11.00 davanti a tutte le Prefetture siciliane, mentre a giugno sarà proclamato uno sciopero dei dipendenti degli enti provinciali.